La capitalizzazione di mercato di Tether (USDT), una stablecoin ancorata al dollaro USA, è aumentata nelle ultime settimane, contribuendo potenzialmente ad alimentare il recente Bitcoin (BTC) che ha portato i prezzi vicino ai massimi storici.

Paolo Ardoino, che funge da doppio CTO di Bitfinex e Tether, twittato Giovedì che l’offerta di USDT è aumentata di 1 miliardo in nove giorni, segnando la seconda espansione più rapida nella sua storia. Il record è stato stabilito il 4 settembre 2020 quando, in otto giorni, l’offerta circolante di USDT è aumentata di 1 miliardo.

Al momento della stampa, Tether aveva una capitalizzazione di mercato di quasi $ 19 miliardi, il che significa che ci sono circa 19 miliardi di dollari in circolazione al prezzo di $ 1,00.

La capitalizzazione di mercato di Tether è aumentata di quasi quattro volte dall’inizio del 2020, secondo i dati di CoinMarketCap.

Tether capitalizzazione di mercato di CoinMarketCap

All’attuale offerta circolante, Tether ha la quarta capitalizzazione di mercato più alta di qualsiasi criptovaluta.

USDT e altre cosiddette stablecoin offrono fiat onramp ai mercati delle criptovalute, riducendo così al minimo la volatilità dei prezzi e garantendo una facile redimibilità una volta vendute le risorse digitali. Sebbene USDT sia presumibilmente sostenuto da riserve reali in dollari USA, Tether lo ha fatto mai prodotto una verifica completa dei suoi conti bancari.

Nel 2019, un rapporto Bloomberg ha sostenuto che l’USDT di Tether non era completamente ancorato al dollaro, ma piuttosto che l’offerta circolante è sostenuta solo dal 74% in contanti e titoli a breve termine.

Tether è anche gestito dallo stesso gruppo di gestione che sovrintende a Bitfinex, uno dei più grandi scambi di criptovaluta al mondo. È stato affermato che Tether e Bitinex hanno manipolato il mercato rialzista del 2017, anche se dimostrare una simile affermazione è difficile a causa della natura complessa dei mercati decentralizzati delle criptovalute.

Esperti legali hanno informato Cointelegraph all’inizio di quest’anno che l’ambito della manipolazione del mercato in un asset così nuovo come Bitcoin sarà difficile da stabilire.

Nel frattempo, Tether rimane la stablecoin dominante nel settore, rappresentando più di tre quarti della capitalizzazione di mercato delle stablecoin.