La borsa valori di Shenzhen, una delle più grandi nella regione Asia-Pacifico, annunciato che hanno co-lanciato una soluzione blockchain per il trading con società del settore privato non quotate. Questa nuova piattaforma è stata creata come parte del Beijing Regional Trading Center.

Il rapporto ha anche indicato che la piattaforma sarà co-pilotata con il Beijing Fourth Board Market, o BFBM, il mercato azionario regionale della città. Entrambi i gruppi si aspettano di “ridurre il costo dell’asimmetria informativa, standardizzare la gestione delle azioni aziendali e svolgere meglio la funzione di finanziamento tramite azioni di mercato” tecnologia blockchain.

Ge Yimiao, ispettore del Centro informazioni della China Securities Regulatory Commission, ha rivelato che sia SSE che BFBM intendono offrire servizi di custodia e ha continuato a condividere le sue opinioni sulla decisione di implementare una soluzione blockchain:

“Ci aspettiamo di ottenere credibilità, di ridurre il costo dell’asimmetria delle informazioni, di standardizzare la gestione delle azioni aziendali e di sfruttare meglio la funzione di finanziamento azionario di mercato per gettare solide basi per le transazioni di trasferimento di azioni di società non quotate. Inoltre, prevede di implementare il finanziamento azionario e il futuro a un livello più elevato di mercato dei capitali “.

Il 30 settembre anche la Borsa di Shanghai annunciato la loro intenzione di condurre un progetto pilota per una piattaforma di trading supportata da blockchain insieme alla China Securities Regulatory Commission. Questa notizia è arrivata poco dopo gli annunci di “progressi significativi” per quanto riguarda la costruzione di una rete di trading blockchain.

La borsa di Shanghai ha aggiunto di aver costruito infrastrutture sufficienti per ottenere funzionalità on-chain sotto il controllo finanziario della nazione.

A luglio, la China Securities Regulatory Commission ha emesso una lettera di approvazione cinque mercati azionari regionali basati su blockchain. Includevano centri azionari a Pechino, Shanghai, Jiangsu, Zhejiang e Shenzhen.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here