La banca privata tedesca Hauck & Aufhäuser ha annunciato il suo primo fondo crittografico, HAIC Digital Asset Fund I, che verrà lanciato il 1 gennaio 2021.

Secondo a rapporto su FundView, l’iniziativa, una collaborazione con Berlin fintech Kapilendo, si rivolge a investitori istituzionali e semi-istituzionali che desiderano investire in un portafoglio di asset crittografici, tra cui Bitcoin (BTC), Etere (ETH) e Stellar (XLM).

Il fondo perseguirà una strategia di investimento passiva, con un rapporto di allocazione crittografica basato sulla capitalizzazione di mercato e altri criteri. Secondo la società, il portafoglio coprirà l’85% del mercato totale delle criptovalute.

L’investimento minimo nel fondo è di 200.000 euro ($ 242.000), senza alcun limite al periodo di sottoscrizione, e le commissioni correnti totali per il fondo sono pari al 2,05% del volume del fondo.

Kapilendo fungerà da depositario di criptovalute mentre Hauck & Aufhäuser sarà responsabile della gestione dei fondi. Il membro del consiglio Holger Sepp ha spiegato che l’interesse istituzionale per le criptovalute in Germania sta crescendo:

“Stiamo vedendo che le risorse digitali e le criptovalute stanno diventando sempre più attraenti per gli investitori istituzionali. Con il lancio del nostro primo fondo crittografico, insieme a Kapilendo, abbiamo creato un veicolo di investimento innovativo che offre ai nostri clienti un accesso sicuro e poco costoso alla nuova classe di asset crittografici, rispettando gli standard di qualità stabiliti e le elevate esigenze di Hauck & Aufhäuser. “

Come Cointelegraph segnalato la scorsa settimana NYDIG, la controllata di asset digitali di Stone Ridge, ha recentemente raccolto 150 milioni di dollari in due fondi di investimento crittografico.

Nonostante il continuo rifiuto della SEC di approvare un ETF Bitcoin, sempre più veicoli stanno diventando disponibili per gli investitori istituzionali per entrare nel mercato delle criptovalute.