La Banca dei regolamenti internazionali e la Banca nazionale svizzera stanno esplorando i vantaggi dell’implementazione di una valuta digitale della banca centrale, o CBDC, utilizzando la tecnologia blockchain.

Secondo un Dec.3 annuncio, il BIS Innovation Hub Swiss Center, o BISIH, ha completato con successo due proof-of-concept che collegano i sistemi di pagamento esistenti a un libro mastro distribuito e liquidano le risorse tokenizzate con un CBDC all’ingrosso.

Nota come “Progetto Helvetia”, la nuova iniziativa è una joint venture tra BISIH, la BNS e la principale borsa svizzera Six Group.

Lo scambio dichiarato che il progetto Helvetia ha esplorato la fattibilità tecnologica e legale del trasferimento di risorse digitali attraverso l’emissione di un CBDC all’ingrosso sulla piattaforma di risorse digitali distribuita proprietaria di Six, Six Digital Exchange. La nuova piattaforma dovrebbe essere lanciata nel prossimo futuro, offrendo emissione, negoziazione, regolamento, gestione e custodia di asset tokenizzati.

L’esperimento non deve essere interpretato come un’indicazione che la banca centrale svizzera emetterà un CBDC all’ingrosso, hanno osservato le istituzioni finanziarie.

Andréa Maechler, membro del consiglio di amministrazione della BNS, ha sottolineato che la banca centrale svizzera non vuole perdere opportunità per migliorare il sistema finanziario con le tecnologie emergenti:

“Indipendentemente dalla prossima tecnologia adottata dai mercati finanziari, la sicurezza e l’affidabilità dell’infrastruttura finanziaria svizzera devono essere preservate. Se [distributed ledger technology] può apportare miglioramenti significativi alla negoziazione e al regolamento di titoli, quindi la Banca nazionale sarà pronta “.

Sebbene il progetto Helvetia sembri dimostrare che la DLT ha il potenziale per essere uno strumento utile nel futuro del sistema finanziario e delle CBDC, non vi è ancora un chiaro consenso sul fatto che la tecnologia sia necessaria per il lancio di una CBDC. Nel settembre 2020, i dirigenti della BNS e della Deutsche Bundesbank sembravano essere d’accordo I progetti CBDC di vendita al dettaglio globale non necessitano di blockchain.