La banca centrale del Kirghizistan ha disabilitato le transazioni transfrontaliere sulla rete finanziaria SWIFT in mezzo a disordini diffusi per le controverse elezioni parlamentari del paese.

Aida Karabaeva, un rappresentante ufficiale della Banca nazionale della Repubblica del Kirghizistan, ha annunciato una sospensione temporanea di SWIFT in Kirghizistan in un dichiarazione il 7 ottobre.

Secondo Karabaeva, la banca ha deciso di sospendere le transazioni SWIFT per evitare deflussi di capitali dal Paese e garantire la sicurezza dei beni. L’esecutivo ha affermato che la banca ha in programma di riprendere le transazioni SWIFT non appena la situazione nel paese si stabilizzerà:

“Le misure adottate sono necessarie per garantire la sicurezza del sistema e la sicurezza dei beni. La Banca nazionale sta monitorando la situazione e, mentre si stabilizza, il sistema bancario riprenderà le operazioni in modalità normale “.

La dichiarazione di Karabaeva arriva in concomitanza con la banca centrale del Kirghizistan che raccomanda alle istituzioni finanziarie locali di sospendere temporaneamente le loro attività a causa della complicata situazione politica. Il 7 ottobre, la Banca nazionale della Repubblica del Kirghizistan rilasciato una dichiarazione ufficiale che richiede alle banche commerciali e agli istituti di credito in Kirghizistan di interrompere le operazioni:

“Al fine di garantire la sicurezza del settore finanziario e bancario del paese e di preservare le attività degli istituti di credito finanziario, la Banca nazionale della Repubblica del Kirghizistan raccomanda che le banche commerciali e gli istituti di credito finanziario non bancario sospendano il loro lavoro il 7 ottobre e intensifichino misure di sicurezza fino a quando la situazione politica nel paese non si stabilizzerà “.

Queste misure arrivano in mezzo a violente proteste che iniziò il 5 ottobre in risposta alle elezioni parlamentari del Kirghizistan che sono state percepite dai manifestanti come ingiuste. A seguito delle massicce proteste, le autorità elettorali locali annullato i risultati delle elezioni del 6 ottobre.

Il Kirghizistan è solo un altro esempio di imperfezioni del sistema bancario tradizionale rispetto al settore delle criptovalute. A differenza delle banche tradizionali, le principali criptovalute come Bitcoin (BTC) non hanno una parte centrale per decidere il destino dei fondi degli utenti.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here