La banca centrale cinese e l’Autorità monetaria di Hong Kong, o HKMA, sono nelle fasi preliminari del pilotaggio dello yuan digitale per i pagamenti transfrontalieri, sottolineando un altro sviluppo chiave nel lancio di una valuta digitale della banca centrale, o CBDC.

In un comunicato stampa apparso venerdì sul sito web dell’HKMA, l’amministratore delegato Eddie Yue ha fornito un aggiornamento sul lavoro in corso sui pagamenti transfrontalieri. Ha indicato che HKMA è in dialogo con la Banca popolare cinese, o PBOC, per iniziare a testare l’e-CNY.

disse:

“L’HKMA e il Digital Currency Institute of People’s Bank of China stanno discutendo il test tecnico pilota dell’utilizzo di e-CNY, il renminbi digitale emesso dalla PBoC, per effettuare pagamenti transfrontalieri, e stanno facendo i corrispondenti preparativi tecnici”.

I turisti di Hong Kong e della Cina continentale potrebbero trarre grandi vantaggi dall’e-CNY, afferma Yue, perché rappresenta lo stesso valore del contante già in circolazione. E poiché lo yuan è già utilizzato a Hong Kong, un equivalente digitale sarebbe una questione di comodità.

La Cina continua ad essere in prima linea nello sviluppo del CBDC, con il suo piloti di yuan digitali che elaborano transazioni per un valore di 300 milioni di dollari dall’inizio di novembre. I primi progetti pilota sono stati lanciati in quattro grandi città nell’aprile precedente espandendosi a nove aree metropolitane.

Per quanto riguarda Hong Kong, la regione amministrativa speciale è stata esplorando potenziali casi d’uso per CBDC almeno negli ultimi tre anni. Come notato da Yue, nel 2019 HKMA ha lanciato un progetto di ricerca congiunto con la Bank of Thailand per affrontare varie preoccupazioni relative ai pagamenti transfrontalieri e alle valute digitali. Yue ha detto che questo progetto è entrato nella sua “seconda fase”, che esamina l’operatività e la scalabilità della partecipazione CBDC transfrontaliera.

A lungo termine, Yue afferma che l’obiettivo è costruire una piattaforma di pagamento transfrontaliera integrata per la regione:

“Da una prospettiva a più lungo termine, abbiamo buone possibilità di costruire una piattaforma di pagamento transfrontaliera regionale cavalcando la tendenza globale di rafforzare la cooperazione nei pagamenti transfrontalieri”.