La piattaforma di finanza decentralizzata, o DeFi, Kava ha annunciato la sua intenzione di ospitare un mercato monetario cross-chain sulla sua blockchain Cosmos per capitalizzare le opportunità DeFi.

Kava ha detto in a dichiarazione sul suo sito Web che desidera creare un’applicazione chiamata Harvest che consentirà agli utenti di prendere in prestito o prestare risorse digitali, tra cui BTC, CRP, BNB, BUSD, KAVA e USDX. Ai clienti verranno pagati gli interessi e il token di governance di Harvest HARD.

Harvest integrerà i dati di riferimento sui prezzi Kava da Chainlink per facilitare i trasferimenti cross-chain. L’azienda ha affermato che la piattaforma è accessibile “da chiunque e ovunque” in quanto è aperta e senza autorizzazione. Harvest idealmente aiuterà a integrare “le parti interessate del mercato finanziario in nicchie non limitate alle app fintech, agli scambi e alle istituzioni finanziarie”.

Alla fine, ha detto Kava, rilascerà più applicazioni sfruttando la sua blockchain per i prodotti DeFi. Harvest sfrutta l’aggiornamento mainnet di Kava.

Il CEO e co-fondatore di Kava Brian Kerr ha affermato che è importante che la società offra un token di governance. Il suo token di governance, HARD, “armonizzerà le attività decentralizzate all’interno [the] ecosistema di prestito e prestito. ” Egli ha detto:

“È importante sottolineare che questa base offre agli sviluppatori la possibilità di creare rapidamente applicazioni sulla rete decentralizzata aperta di Kava, pur essendo in grado di sfruttare la sua sicurezza, i bridge cross-chain e altre infrastrutture che altrimenti costerebbero milioni e richiederebbero anni per svilupparsi in modo indipendente”.

Gli utenti di Harvest che detengono HARD potranno anche gestire la distribuzione delle ricompense nella rete e scegliere quali risorse digitali possono essere presentate. Kava ha detto che il 20% della quantità totale di token HARD agli stakers Kava nei prossimi anni.

Cointelegraph aveva precedentemente riferito che Kava era stato scelto da Binance come uno dei suoi partner di integrazione quando l’exchange stava muovendo i primi passi nello spazio DeFi.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here