Questo articolo si concentra sull’analisi del forcone e sul trading della linea mediana e esamina come i paralleli di queste linee di tendenza possono essere utilizzati per dare struttura a un avanzamento o declino del mercato. L’obiettivo di questa metodologia è tentare di identificare il gradiente o la pendenza dell’andamento del mercato al fine di azzerarsi su possibili livelli di supporto e resistenza.

Inizieremo esplorando i forconi e le linee mediane in modo più dettagliato, seguiti da una decostruzione di un assetto. Questo illustrerà come formulare una data opportunità di scambio utilizzando l’analisi del forcone e le linee mediane.

Questo articolo sul commercio con forconi e linee mediane è il secondo di una serie che esplora forconi e pendii:

Per vedere questi strumenti e la metodologia utilizzati nella pratica, unisciti a Michael per i suoi Webinar strategico settimanale. Per ulteriori suggerimenti e strategie di trading, consulta il nostro Guide di trading Forex gratuite.

Cos’è il forcone di Andrew?

I forconi sono stati sviluppati dal dottor Alan Andrews come uno strumento di tendenza di base che identifica i canali di prezzo e dà struttura a un avanzamento o declino del mercato. Questi linee di tendenza offrono zone di reazione e offrono una guida sia nel prezzo che nel tempo.

EUR / NZD grafico che mostra un forcone

Cos’è una linea mediana?

Una linea mediana è semplicemente la bisettrice di un dato canale o intervallo. La linea mediana di un forcone offre spesso un punto di riferimento e può innescare flessioni o perni di prezzo. Se un prezzo supera la linea mediana, l’obiettivo si sposta verso l’alto parallelo – allo stesso modo se il prezzo rompe al di sotto della linea mediana, l’obiettivo si sposta sul parallelo inferiore.

EUR / NZD grafico che mostra a parallele all’interno di un forcone

Grafico EUR / NZD che mostra paralleli all'interno di un forcone

Utilizzo di forconi e linee mediane

Lo scenario di base è che quando i prezzi escono dal parallelo inferiore graviteranno verso la linea mediana o la bisettrice dell’intervallo dato e viceversa fuori dal parallelo superiore. Con lo stesso rispetto, una volta che la linea mediana viene spezzata come resistenza, servirà da supporto per un rally nel parallelo superiore – e l’opposto quando la linea mediana viene interrotta come supporto (la linea mediana offrirà resistenza su un movimento in il parallelo inferiore).

Il modo più semplice per iniziare nell’analisi del forcone e nel trading della linea mediana è identificare una linea di tendenza iniziale di supporto o resistenza a cui il mercato ha risposto. Una volta che quella linea di tendenza è stata trovata, una parallela (copia) di quella linea di tendenza può quindi essere estesa all’altro lato del movimento (chiave più recente alto / basso) per creare un canale: questa è la base per identificare la pendenza.

Il parallelo dovrebbe ora servire come supporto e resistenza struttura per la tendenza e mentre il mercato continua ad avanzare, cerca i pivot fuori paralleli corrispondenti di quella pendenza per un’ulteriore convalida che abbiamo identificato il gradiente o l’angolo corretto della tendenza.

AUD / USD Grafico dei prezzi che mostra una linea di tendenza

Grafico AUD / USD che mostra una linea di tendenza

Considera la linea di tendenza (resistenza) che collega i due picchi principali alla fine del 2015 e all’inizio del 2016 AUD / USD. Un parallelo di questa pendenza che si estende dal minimo del 2016 è stato fondamentale per identificare il supporto sul calo di fine aprile, poiché l’australiano era in caduta libera.

AUD/Dollaro statunitense Grafico dei prezzi che mostra un parallelo

Il grafico AUD / USD mostra un parallelo

Questo uso rudimentale dei paralleli può essere estremamente utile per identificare i perni di base nel prezzo, che per noi trader significa punti di ingresso / uscita. Ma dove dovremmo cercare la resistenza su questa inversione del supporto? Entra nel forcone.

Grafico del prezzo AUD / USD che mostra una linea mediana

Grafico AUD / USD che mostra una linea mediana

Nell’esempio sopra AUD / USD, il rimbalzo di giugno dal parallelo inferiore richiede un rally nella linea mediana dell’intervallo. In effetti, una bisettrice parallela del canale (che si estende dal minimo di settembre 2015) ha offerto un chiaro perno all’inizio del 2016 ed è stato un obiettivo efficace per il rally che si è concluso appena più in alto alla fine del mese. Questo semplice esempio illustra come utilizziamo la pendenza come base per individuare supporto / resistenza.

Grafico del prezzo AUD / USD che mostra un forcone

Grafico AUD / USD che mostra un forcone

Considera lo stesso grafico sopra. Un forcone può essere applicato utilizzando i tre punti di riferimento del più recente basso-alto-basso nell’apertura del 2016 (frecce blu), offrendo una tendenza al rialzo con cui lavorare. Come spesso accade, la pendenza è IDENTICA alla pendenza precedente derivata dal successivo massimo di aprile, il che significa che questa formazione ci avrebbe avvisati molto prima del punto in cui il rally di aprile ha infine trovato resistenza.

Si noti che in ogni ripresa successiva, l’avanzata si è invertita dalla linea mediana con l’ultimo tentativo di agosto che alla fine si è ritirato nel parallelo inferiore. Questo semplice esercizio ha lo scopo di evidenziare che l’identificazione della pendenza corretta, più dello strumento utilizzato, è l’aspetto più importante dell’analisi della pendenza – ovviamente prima è meglio è.

Come disegnare un forcone

Alcuni aspetti importanti da tenere a mente quando si disegnano i forconi:

  1. In una tendenza al rialzo: i punti di riferimento dovrebbero essere un basso-alto-basso. In una tendenza al ribasso: i punti di riferimento dovrebbero essere alto-basso-alto
  2. Quando il prezzo si avvicina alla linea mediana,:
  3. Reverse, o
  4. Il prezzo verrà scambiato attraverso la linea mediana e si dirigerà verso i paralleli della linea mediana superiore / inferiore
  5. Sottolinea la pendenza, non i punti di riferimento: quando si applicano i forconi, la cosa più importante è la pendenza prodotta: il prezzo ha risposto a quella pendenza? Abbiamo visto perni / reazioni nei punti di contatto? Questi sono i fattori che dovrebbero essere considerati prima di operare al di fuori di una determinata linea di tendenza. Detto questo, ci saranno momenti in cui dovrai regolare i tuoi punti di riferimento bassi / alti secondari per adattare il gradiente in modo più accurato.
  6. Una volta che il prezzo è uscito dalla formazione, cerca di identificare un nuovo forcone nella direzione opposta. Se il prezzo rompe il parallelo inferiore di una pendenza ascendente, cerca un alto-basso-alto a breve termine come punti di riferimento per la correzione inferiore. Se il prezzo rompe il parallelo superiore di un forcone discendente, cerca un basso-alto-basso per offrire la salita sull’inversione.

Come disegnare un forcone

Una volta identificata chiaramente una pendenza, i paralleli che si estendono dai massimi e dai minimi chiave spesso offrono chiari perni nel prezzo e saranno livelli di interesse sia per gli obiettivi che per le voci. Vale anche la pena notare che le linee mediane avranno un ulteriore significato tecnico quando convergono su altri indicatori tecnici chiave come medie mobili, Fibonacci livelli, massimi e minimi mensili / annuali e sentimento.

Punti chiave su forconi e linee mediane

Forconipuò essere estremamente utile per identificare i livelli di reazione chiave all’interno delle tendenze di mercato e, una volta padroneggiato, può essere una parte cruciale della tua strategia di trading. Tieni sempre presente che l’obiettivo principale è dare una struttura al mercato e individuare meglio i punti di interesse per le opportunità di scambio.

Nella terza parte della serie, il nostro articolo su Analisi multi time frame discusses che combinano forconi con vari indicatori di sovrapposizione. Questo può aiutare a identificare le opportunità sia nel prezzo che nel tempo per offrire un approccio di trading più olistico.

Non dimenticare di iscriverti a Webinar strategico settimanale per saperne di più sul trading con forconi e linee multimediali e per ulteriori suggerimenti e strategie di trading, scarica un file Guida gratuita al trading Forex.

— Scritto da Michael Boutros, Technical Strategist di DailyFX

Seguire Michaelsu Twitter @ MBForex





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here