Un report pubblicato di Securities Daily ha spiegato come le società cinesi quotate in borsa spendono i milioni che hanno stanziato per la ricerca e lo sviluppo blockchain. Lo studio ha esaminato 23 aziende in Cina che hanno iniziato a lavorare con blockchain nel 2016. I dati suggeriscono che le aziende destinano in media il 20% dei loro ricavi annuali a tali scopi. La maggior parte di questi fondi viene spesa per ulteriori soluzioni relative al governo.

Il rapporto ha evidenziato che Yuanguang Software, un fornitore di software aziendale, ha aumentato la propria spesa per la ricerca correlata di circa 24,3 milioni di dollari dal 2016. Altre società, come Xinchen Technology, hanno speso attivamente fondi per progetti di ricerca governativi legati alla blockchain nel tentativo di rafforzare il settore finanziario della nazione.

Chen Xiaohua, presidente del Blockchain Professional Committee della China Mobile Communications Federation, ha commentato come l’interesse per la blockchain sia cresciuto tra le società cinesi quotate in borsa:

“Le aziende quotate possono utilizzare la tecnologia blockchain per migliorare i loro prodotti da un lato. La consapevolezza e la promozione del marchio, d’altro canto, utilizzano la tecnologia blockchain per migliorare il proprio livello tecnologico, rompere i vincoli strutturali del modello Internet tradizionale e un layout approfondito dell’economia digitale “.

Secondo un rapporto intitolato “2020 Blockchain Industry Development”, le aziende cinesi hanno richiesto 4.435 brevetti blockchain, oltre la metà di tutti i brevetti blockchain globali. Seguì questo aumento di interesse L’approvazione del presidente cinese Xi Jinping del settore.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here