Prospettive sui prezzi Dow Jones:

In che modo le elezioni influenzeranno il mercato azionario? Previsioni Dow Jones

I mercati azionari globali sono stati finora su una corsa selvaggia nel 2020, destreggiandosi tra il coronavirus e le varie decisioni monetarie e fiscali che le banche centrali e i governi hanno preso in risposta. Se una pandemia globale non bastasse, il Dow Jones, Nasdaq 100 e S&P 500 dovrà negoziare un’imminente elezione presidenziale, un evento che spesso domina i media e la cultura popolare in vista. Anche se può sembrare l’elezione e le sue implicazioni sociali possono prendere il sopravvento sulla vita di tutti i giorni, che impatto ha avuto in passato sul mercato azionario?

Prestazioni del Dow Jones nei 12 mesi prima e dopo un’elezione presidenziale

Fonte dati: Bloomberg. Compilato da Peter Hanks

Con l’assistenza dei dati delle ultime dieci elezioni presidenziali statunitensi, la storia rivela che il mercato azionario – più specificamente l’indice Dow Jones di riferimento statunitense – in genere aumenta in media prima, durante e dopo le elezioni. Detto questo, ci sono alcuni avvertimenti di cui dobbiamo tenere conto. Innanzitutto, le azioni generalmente aumentano nel tempo in generale, con il rendimento annualizzato a 30 anni dell’S & P 500 a circa l’8%. Allo stesso modo, il rendimento annualizzato a 30 anni del Dow Jones è leggermente superiore al 5%.

Differenza tra Dow, Nasdaq e S&P 500: fatti e opportunità principali

Con questo in mente, vedere il Dow Jones crescere in media modestamente in dieci elezioni presidenziali non è del tutto sorprendente. A tal fine, trarre tali conclusioni solo da un campione limitato di dati è presuntuoso. Di conseguenza, il detto che “la performance passata non è indicativa di risultati a termine” è molto adatto a circostanze come questa in cui le statistiche non possono assicurare una migliore performance azionaria di un anno non elettorale.

Le 8 migliori strategie di trading Forex e i loro pro e contro

Come mostrato nel grafico sopra, alcuni anni sono dominati da temi diversi dalle elezioni presidenziali. 1996, 2008 e 2020 sono solo tre casi in cui influenze esterne come il dilagare del Dot-Com Bubble, la grande crisi finanziaria e il coronavirus hanno rispettivamente (o sono attualmente) esercitato molta o più influenza rispetto al cambio della guardia nello Studio Ovale, anche se le prossime elezioni potrebbero ancora sorprendere.

Basti dire che il 2020 ha dimostrato di essere tutt’altro che ordinario e fattori esterni come le guerre commerciali, la politica monetaria e il ritmo della ripresa pandemica possono avere diversi gradi di influenza sul mercato azionario. Inoltre, la traiettoria di questi temi potrebbe essere modificata in modo significativo dopo le elezioni, forse cambiando la forma e la portata di una questione come le relazioni USA-Cina o la regolamentazione tecnologica. Indubbiamente quindi, le scorte avranno le mani piene nei prossimi mesi e è difficile affermare che le elezioni presidenziali rappresentino uno sviluppo positivo per le azioni.

Grafico dei prezzi dei futures VIX

Un tema che possiamo attribuire a un’elezione con maggiore fiducia è l’aumento della volatilità. Le elezioni e il loro potenziale impatto sul governo e sulla politica fiscale possono creare incertezza, un fenomeno che la maggior parte degli investitori detesta. Con l’incertezza spesso arriva la volatilità e questo la volatilità può essere osservata nel contratto futures VIX di ottobre poiché riflette il periodo precedente alle elezioni. Nei contratti dei mesi successivi, l’ipotesi di volatilità nei prezzi VIX diminuisce costantemente man mano che l’impatto elettorale svanisce nel retrovisore.

Notizie di trading Forex: la strategia

Notizie di trading Forex: la strategia

Consigliato da Peter Hanks

Notizie di trading Forex: la strategia

Pertanto, si può supporre che l’impatto di un’elezione sul titolo i prezzi calerebbero inevitabilmente con una tendenza generale di forza, ma aspettarsi un aumento della volatilità potrebbe essere il risultato più probabile. Con l’avvicinarsi delle elezioni e con la maggiore chiarezza delle potenziali politiche, settori specifici possono aumentare o diminuire a seconda dei risultati previsti. Sanità, energia, tecnologia e aziende con sensibilità alle relazioni USA-Cina potrebbero essere soggette a cambiamenti fondamentali dopo le elezioni.

Azioni come Amazon, AbbVie e Zoom sono solo alcuni esempi di quelli con una sensibilità potenzialmente accresciuta ai cambiamenti nell’amministrazione statunitense, mentre società come Caterpillar, Boeing, Lulu e Walmart potrebbero essere più strettamente allineate con il ritmo della ripresa economica. Evidentemente, vari temi da negoziare intorno alle elezioni sono già in gioco e sono probabili performance divergenti.

Grafico dei prezzi S&P 500 per mese e grafico dei prezzi vix

Fonte dati: Bloomberg. Compilato da John Kicklighter

Con una maggiore volatilità per l’avvio, queste mosse potrebbero vedere aumentare la loro entità indipendentemente dalla direzione, soprattutto perché le tendenze della stagionalità esacerbano l’incertezza elettorale. Con l’avvicinarsi delle elezioni, il 2020 sicuramente possiede i catalizzatori per differire dal tipico anno elettorale e di conseguenza le opportunità di scambio sono abbondanti. Con l’avvicinarsi delle elezioni, torna su DailyFX per la copertura elettorale da una prospettiva macroeconomica.

Apri un conto demo di trading FX con IG e scambiare valute che rispondono alle tendenze sistemiche.

– Scritto da Peter Hanks, Stratega per DailyFX.com

Contatta e segui Peter su Twitter @PeterHanksFX





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here