Nonostante una ritirata dal mercato rialzista meteorico per finanza decentralizzata, il rendimento medio del token DeFi ha ampiamente sovraperformato Bitcoin ed Ethereum. La performance mediana è una storia diversa, tuttavia.

Il 17 novembre, l’analista crittografico pseudonimo ‘Ceteris Paribus’ condivisa dati con i suoi 12.000 follower che compilano la mediana da inizio anno e le prestazioni medie di 40 principali risorse crittografiche, comprese 38 principali risorse DeFi, Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH). Circa 26 delle risorse DeFi stanno attualmente registrando guadagni da inizio anno.

L’analista ha scoperto che il rendimento medio si attesta intorno al 148,8%, che è del 15,5% superiore al guadagno del 133,3% da inizio anno di Bitcoin. Quindi metà dei token DeFi sono al di sopra di quel livello e metà al di sotto. Paribus ha detto che era praticamente pari:

“Finora un forte rimbalzo a novembre, ma a differenza dell’estate, il ritorno mediano dei gettoni è stato pari $ BTC, non sovraperformato. “

Tuttavia, la performance media del 2020 del 428,7% è più del triplo del guadagno di Bitcoin.

Al momento della stesura di questo documento, gli asset più performanti di DeFi per il 2020 sono Aave (AAVE) con un guadagno del 4.245%, Band (BAND) con il 2.466% e Yearn Finance (YFI) con il 1.597%. THORChain (RUNE) è l’unico altro token DeFi a postare da inizio anno a quattro cifre con l’1,203%.

Le attività peggiori del settore per l’anno finora sono Curve (CRV), SushiSwap (SUSHI) e Swerve (SWRV), con perdite rispettivamente dell’88,7%, 80,1% e 79,9%.

Gli asset DeFi hanno prodotto un’estrema volatilità negli ultimi mesi, con 10 token DeFi su 29 che hanno registrato guadagni superiori al 1.000% ad agosto, mentre CRV è stata l’unica risorsa a chiudere agosto in rosso.

Tuttavia, solo Gnosis (GNO) e Hegic (HEGIC) sono stati in grado di registrare guadagni a una cifra da settembre a ottobre, mentre i restanti 34 gettoni erano in perdita, inclusi cinque gettoni che sono scesi di oltre l’89%.

Novembre ha finora visto una volatilità relativamente modesta, con 32 token su 38 che hanno guadagnato prestazioni mediane e medie rispettivamente di circa il 20% e il 35%.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here