La società di blockchain forense Chainalysis ha scoperto che i mercati darknet esercitano una presenza sproporzionata nel settore crittografico dell’Europa orientale.

In un file estratto dal rapporto 2020 Geografia della criptovaluta di Chainalysis, l’azienda afferma che l’Europa orientale è responsabile di “più attività di mercato darknet globale rispetto a qualsiasi altra regione”, con il mercato libero anonimo Hydra che comprende il sesto più grande servizio di crittografia della regione.

Quote regionali del volume di trasferimento del mercato globale della darknet

Quote regionali del volume di trasferimento del mercato darknet globale: Chainalysis

Il rapporto stima che Hydra abbia generato più di $ 1,2 miliardi di entrate crittografiche tra giugno 2019 e luglio 2020. La piattaforma è tra i più grandi mercati darknet del mondo nonostante serva esclusivamente l’Europa orientale.

Chainalysis stima che l’1,4% dei 41 miliardi di dollari del volume crittografico di 12 mesi dell’Europa orientale viene inviato a entità illecite. In termini percentuali è leggermente inferiore all’America Latina – dove l’1,6% del volume totale dei trasferimenti è destinato a piattaforme illegali – tuttavia il volume totale in America Latina è sostanzialmente inferiore.

L’Europa orientale ospita anche “gli amministratori di rete ransomware con i guadagni più alti e gli operatori ransomware-as-a-service”, con la regione che riceve il 23% dei trasferimenti globali destinati agli indirizzi ransomware.

Nonostante gli alti livelli di criminalità informatica basata sulla crittografia nella regione, il rapporto rileva che l’Europa orientale ha visto un’adozione significativa di risorse crittografiche anche per scopi legittimi, con l’Ucraina e la Russia classificate come i primi due paesi nella Chainalysis ‘ Indice di adozione crittografica globale.

Circa l’85% dei trasferimenti di criptovalute dell’Europa orientale sono descritti come transazioni di “dimensione professionale” del valore di oltre $ 10.000, con Chainalysis che rileva la presenza emergente di gestori di fondi crittografici nella regione.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here