Punti di discussione:

  • La Financial Conduct Authority ha bandito oggi i derivati ​​di criptovaluta per i commercianti al dettaglio
  • Bitcoin rimane una priorità per i regolatori come BitMEX viene addebitato dalla CFTC e dal DOJ

La FAutorità di condotta finanziaria (FCA)ha vietato oggi la vendita di derivati ​​di criptovaluta ai consumatori al dettaglio nel Regno Unito a seguito della proposta avanzata nell’ottobre del 2019. Le restrizioni entreranno in vigore il 6th del gennaio 2021. L’organismo di regolamentazione ritiene i prodotti inadatti ai consumatori al dettaglio a causa della mancanza di una base affidabile per la valutazione, la prevalenza di abusi di mercato e criminalità finanziaria nel mercato secondario, i movimenti volatili dei prezzi, la comprensione inadeguata dei prodotti da consumatori e la mancanza di investimenti legittimi per i consumatori al dettaglio per investire in questi prodotti.

L’annuncio ha avuto un impatto minimo sul prezzo di Bitcoin (BTC) come si può vedere nel grafico dei minuti qui sotto. Gli utenti dovranno scambiare criptovalute su scambi spot, in quanto tali, i clienti al dettaglio non saranno in grado di avere accesso alla leva finanziaria né alla vendita allo scoperto durante il trading di criptovalute. Molti trader si sono rivolti alle criptovalute a causa della sua volatilità e del trading 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno, la riduzione degli strumenti di investimento disponibili il prossimo anno avrà molto probabilmente un impatto negativo sul mercato delle criptovalute del Regno Unito.

BITCOIN IMPRESA DALLE NOTIZIE

Il divieto avrà come obiettivo la “vendita, commercializzazione e distribuzione” agli investitori al dettaglio di qualsiasi prodotto derivato collegato a un’attività crittografica trasferibile sottostante non regolamentata. Questi sono considerati dalla FCA come “token che non sono” investimenti specificati “o moneta elettronica e possono essere scambiati, che include token ben noti come Bitcoin, Etere o Ondulazione“. La FCA stima che i consumatori risparmieranno circa 53 milioni di sterline dal divieto di CFD, futures, opzioni ed ETN sulle criptovalute. L’acquisto di criptovalute “fisiche” sarà ancora disponibile per i clienti al dettaglio, tuttavia l’acquisto di criptovalute richiede agli utenti di conservarle in portafogli personali o di rivolgersi a soluzioni di custodia dell’exchange che possono rivelarsi macchinose ed esporre comunque gli utenti ad abusi di mercato e criminalità finanziaria.

Trading di Bitcoin

Trading di Bitcoin

Consigliato da Cesar Reig

Ottieni la tua introduzione gratuita al trading di Bitcoin

La mossa odierna della FCA arriva solo pochi giorni dopo che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) e la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) hanno presentato accuse contro i proprietari di BitMEX, il più grande scambio di criptovalute per volume giornaliero. I proprietari sono accusati di gestire una piattaforma di trading non registrata, nonché di eludere i requisiti antiriciclaggio degli Stati Uniti e di mancare di procedure conoscitive per i clienti. BitMEX è incorporato alle Seychelles e limita l’accesso degli utenti con sede negli Stati Uniti attraverso il blocco IP, tuttavia la mancanza di procedure Know-Your-Customer e l’attrattiva della sua liquidità e dei suoi prodotti hanno fatto sì che molti si rivolgessero alle VPN per fare trading sulla piattaforma dagli Stati Uniti .

A seguito dell’annuncio nel pomeriggio del 1st di ottobre, il prezzo di Bitcoin ha subito un calo di $ 300 (-2,83%), che da allora ha compensato. Tuttavia, BitMEX ha visto un massiccio deflusso di risorse dalla sua piattaforma, poiché i trader e gli investitori hanno digerito la notizia, l’interesse aperto (OI) sullo strumento più popolare dell’exchange è diminuito di circa 120 milioni di dollari (-20%). Questo calo dell’OI è stato compensato dall’aumento dell’OI di altri scambi di criptovaluta quando gli utenti hanno sciolto le posizioni e trasferito fondi ad altre piattaforme.

PREZZO BITCOIN E INTERESSE APERTO BITMEX

Il regolatore del Regno Unito vieta i derivati ​​della criptovaluta per i commercianti al dettaglio, Bitcoin alza le spalle dalle notizie

Le criptovalute continueranno a essere sul radar dei regolatori finanziari poiché gli scambi non regolamentati e gli strumenti potenzialmente dannosi continuano a perseguitare lo spazio. I trader e gli investitori dovranno stare attenti, poiché potenziali repressioni e l’accettazione da parte degli organismi di regolamentazione potrebbero aprire la strada al progresso del settore.

– Scritto da Cesar Reig, analista di mercato per DailyFX.com





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here