In una newsletter pubblicata oggi, il fondatore di Quantum Economics ha affermato che il recente rally di Bitcoin oltre $ 23.000 – un guadagno di circa il 29% in una settimana – non significa necessariamente che il mercato si stesse “surriscaldando” e si stesse dirigendo verso un crollo come quello di dicembre 2017.

“A nostro avviso, le cose sono solo all’inizio”, ha detto Greenspan. “Probabilmente non dovremmo utilizzare vecchi parametri di valutazione quando si tratta di determinare quali tipi di guadagni percentuali sono possibili”.

Ha aggiunto:

“Se la domanda dovesse continuare a salire da questi livelli e l’offerta continuasse a ridursi, c’è una chiara possibilità che potremmo vedere alcuni giorni di guadagni del 250%, o anche di più.”

Greenspan ha detto che non c’è “nessuno sul pianeta che potrebbe essere in grado di prevedere” quando Bitcoin (BTC) diventerà ribassista, se mai, ma il prezzo potrebbe essere “qualsiasi numero compreso tra $ 23.800 e $ 1 milione per moneta”. Inoltre non ha escluso Affermazione di Scott Miner di Guggenheim Partners che l’asset crittografico “dovrebbe valere circa $ 400.000”.

“Ora che abbiamo superato i massimi storici precedenti, non ci sono livelli rimasti sul grafico che potrebbero indicare dove il prezzo potrebbe eventualmente raggiungere il massimo”, ha detto Greenspan. “Ad un certo punto però finirà. Puoi starne certo. “

Altre figure nello spazio crittografico, come Il CEO di Binance.US Catherine Coley, vedi anche l’attuale rialzo di Bitcoin correre come prova di una crescita sostenuta:

“Quando la Fed e le altre agenzie governative in tutto il mondo saranno apparentemente d’accordo con gli effetti dell’inflazione sulle valute legali, continueremo a vedere la tesi della diversificazione in un’impennata di BTC, con la rottura dei prezzi attraverso i livelli tecnici chiave”.

Il prezzo del Bitcoin è $ 22.863 al momento della pubblicazione, essendo aumentato del 9,8% nelle ultime 24 ore.