La Australian Securities and Investments Commission, o ASIC, ha accusato l’ex rappresentante nazionale australiano di BitConnect per il suo coinvolgimento nello schema multimiliardario di Ponzi.

Secondo una dichiarazione del 17 novembre dell’ASIC, la commissione – con l’assistenza del Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti – ha addebitato John Louis Anthony Bigatton per il ruolo che ha svolto per BitConnect da agosto 2017 a gennaio 2018.

Deve affrontare quattro tribunali per aver rilasciato dichiarazioni fuorvianti o false che hanno avuto un’influenza sulla partecipazione al mercato, un conteggio per aver gestito un programma di investimento gestito non registrato e un conteggio per aver fornito servizi finanziari senza licenza.

Ogni accusa relativa a false dichiarazioni può comportare una pena massima di 10 anni di reclusione, mentre le altre due imputazioni possono portare rispettivamente a pene fino a 5 e 2 anni. Ciò significa che il promotore di BitConnect, 52 anni, potrebbe potenzialmente considerare una condanna a vita.

Nel mese di settembre, L’ASIC ha vietato a Bigatton di fornire servizi finanziari per sette anni, affermando di essere “non adeguatamente formato, o non è competente, per fornire un servizio finanziario o servizi finanziari”.

Bitconnect era uno dei più grandi e famigerati schemi Ponzi nello spazio crittografico. Il progetto ha indotto migliaia di persone a investire offrendo rendimenti irrealisticamente elevati sui prestiti utilizzando il suo token nativo. La piattaforma di prestito ha raccolto circa 2,5 miliardi di dollari prima di chiudersi nel gennaio 2018 in risposta a un ordine di cessate e desistere dal Texas State Securities Board.

L’indagine sul coinvolgimento di Bigatton nel programma è iniziata anche nel 2018, quando la Corte Federale d’Australia ha congelato i suoi beni e ha imposto restrizioni di viaggio al cittadino australiano. Biggaton avrebbe guadagnato fino a $ 100.000 grazie al suo ruolo nella truffa Bitconnect.

Il caso di Biggaton tornerà in tribunale il 2 febbraio. Secondo quanto riferito, le autorità stanno anche aprendo un’indagine non correlata sulla scomparsa di sua moglie, scomparsa nel marzo 2018.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here