Origin Dollar (OUSD), il token stabile che genera rendimento lanciato da Origin Protocol a fine settembre, è stato violato per un importo di 7 milioni di dollari.

Il 17 novembre, il fondatore del Protocollo di origine Matthew Liu annunciato lo stablecoin era stato violato, notando che $ 1 milione dei $ 7 milioni di fondi persi, inclusi DAI ed Ether, erano stati depositati dai fondatori, dai dipendenti di Origin e dalla società stessa.

Il team attualmente non conosce la natura esatta di come è stato eseguito l’exploit, tuttavia ha notato un prestito flash transazione che sembra essere “la radice dell’attacco”. La transazione è costata quasi 0,54 Ether per essere completata.

“Il team è a portata di mano nel tentativo di capire quale vulnerabilità è stata sfruttata e come l’hacker è stato in grado di accedere ai depositi degli utenti. Aspettatevi un post aggiornato entro un’ora. “

In risposta all’attacco, i depositi nel caveau OUSD sono stati disabilitati e ai trader è stato consigliato di non acquistare il token:

“Si prega di non acquistare OUSD su Uniswap o Sushiswap poiché i prezzi correnti non riflettono le attività sottostanti di OUSD. Questo è un processo in rapido movimento e tutto il nostro team è stato mobilitato per affrontare la crisi “.

Leu ha aggiunto che la squadra non ha intenzione di “andarsene”, sottolineando che gli eventi non comprendono “un tiro al tappeto o una truffa interna”.

Secondo CoinGecko, OUSD è attualmente scambiato per meno di $ 0,10 su Uniswap.

Secondo Nick Chong, società di criptovaluta Hex Capital, l’hacker è attualmente lavaggio i fondi rubati utilizzando il protocollo di tokenizzazione Bitcoin RenBTC.

Chong ha anche notato che la violazione di Origin è il quinto principale attacco di prestito flash a colpire DeFi nelle ultime tre settimane, a seguito di attacchi mirati Raccolto, Acropoli, Valore, e CheeseBank.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here