Bitcoin (BTC) sta ancora mostrando forza con più tentativi di sfondare $ 16.000 il 12 novembre. Nel corso della giornata è stato stabilito un nuovo massimo annuale con un picco di prezzo di BTC di 16.150 $.

Questo massimo annuale è superiore di oltre il 300% rispetto al minimo annuale di marzo a $ 3.800. Questo è uno slancio impressionante, in particolare perché la vita viene prosciugata dalle altcoin.

Anche Stan Druckermiller riconosciuto questa settimana che ha acquistato Bitcoin, aspettandosi che BTC continui a sovraperformare l’oro. Questo è ancora un altro grande investitore istituzionale che salta sul carro del “oro digitale”.

Tuttavia, è giustificata un’ulteriore prosecuzione verso l’alto considerando tanta euforia? L’indice Fear & Greed è ai massimi storici, rendendo quasi inevitabile una correzione a breve termine.

Bitcoin sta cercando di ottenere la sesta candela settimanale verde di seguito

Grafico a 1 settimana di BTC / USDT. Fonte: TradingView

Il grafico settimanale per Bitcoin mostra un’apparente zona di resistenza nella regione di $ 16.000. È la prima volta in quasi tre anni che questo livello viene raggiunto. Allora, il prezzo di Bitcoin è stato rifiutato a circa $ 16.000.

Inoltre, è attualmente in fase di stampa la sesta candela settimanale verde, il che è sicuramente un segnale rialzista.

Tuttavia, molti livelli al di sotto del prezzo corrente non sono testati nel periodo di tempo settimanale. Un modo sano per costruire un nuovo ciclo è il backtest dei precedenti livelli di resistenza come nuove aree di supporto.

Ad esempio, questo nuovo test non si è verificato nell’area di $ 12.000. Quindi, questo è un livello che i trader dovrebbero tenere d’occhio poiché potrebbe diventare un’area di perno critica.

Potenziale divergenza ribassista sul grafico giornaliero

Grafico a 1 giorno BTC / USDT. Fonte: TradingView

Il lasso di tempo giornaliero mostra un potenziale breakout sopra i $ 15,600. È probabile che un tale breakout si verifichi con un volume elevato, il che indicherebbe una forza maggiore.

L’attuale breakout manca di volume, tuttavia, creando una potenziale divergenza ribassista e una costruzione massima a questo livello.

A tal proposito, se il prezzo di Bitcoin dovesse crollare e perdere il livello di $ 15.600, un’ulteriore correzione sembra inevitabile.

Se si verifica un’ulteriore correzione, i livelli da tenere d’occhio nel periodo di tempo giornaliero sono $ 14.100, $ 13.100 e la zona intorno a $ 11.600-12.000. Quest’ultima è anche una potenziale area di supporto nel grafico settimanale.

L’indice di paura e avidità è ancora ai massimi storici

L’indice Fear & Greed è ancora a livelli estremamente elevati, poiché il livello attuale è 87 su 100, il più alto da giugno 2019, che ha segnato il massimo del precedente ciclo rialzista.

Crypto paura e indice di avidità. Fonte: Alternative.me

L’indice Fear & Greed è uno strumento utile per misurare il sentiment del mercato.

Quando vengono raggiunti livelli di picco di 80+, una correzione diventa più probabile che un’ulteriore continuazione verso l’alto. Questa euforia è spesso di breve durata poiché il mercato si muove spesso nella direzione opposta a quella che la maggior parte dei trader si aspetta.

Mentre le istituzioni che saltano su Bitcoin o investitori di grandi nomi che affermano di possedere BTC è un segnale molto rialzista per il mercato in generale, ciò non significa che non possa verificarsi una correzione. In effetti, tali correzioni del ciclo rialzista sono spesso considerate salutari per il mercato Bitcoin.

Nel precedente ciclo di mercato rialzista nel 2017, BTC / USD ha registrato molteplici cali del 30% che hanno portato a nuovi test dei livelli di resistenza precedenti, che sono poi diventati trampolini per la gamba successiva.