Bitcoin (BTC) ha avuto un ottimo novembre finora e molti analisti ritengono che il futuro rimanga luminoso per la criptovaluta al primo posto.

Attualmente seduto a $ 16.000, il suo prezzo è aumentato del 23% dall’inizio del mese, aumentando principalmente dopo il completamento delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Ora, il volume spot di Bitcoin ha superato tutti i record precedenti nel 2020, dimostrando la crescente domanda di acquisizione di BTC.

Il forte rally a $ 16.200 ha portato i volumi spot di Bitcoin a salire di oltre il 270% nell’ultimo mese. Secondo un recente rapporto di Arcane research, il volume giornaliero del 5 novembre era il più alto dal crollo del giovedì nero che ha portato il prezzo di BTC sotto i $ 4.000 il 13 marzo.

Volume giornaliero BTC reale. Fonte: Ricerca Arcana

Anche il sentimento del mercato sta raggiungendo numeri da record, e questo si riflette chiaramente nell’indice Crypto Fear & Greed, che è attualmente a 86, un riflesso di avidità estrema nel mercato.

Indice di paura e avidità (giornaliero). Fonte: Dati sulle risorse digitali

Molti investitori esperti contro-scambiano il segnale proveniente dall’indice, poiché “estrema avidità” riflette la FOMO – la paura di perdersi – o il sentimento euforico nel mercato e un segno per prendere profitti.

Il volume istituzionale continua a crescere

Non solo il volume spot per Bitcoin raggiunge i massimi del 2020, ma anche l’interesse istituzionale è stato dilagante per tutto novembre, con più aziende di alto profilo e individui con un patrimonio netto elevato che investono in Bitcoin.

Anche l’interesse aperto per i futures Bitcoin al CME è salito quasi ai massimi storici la scorsa settimana a $ 934 milioni. Il dato è in crescita dall’inizio di ottobre ed è aumentato del 169% nell’ultimo mese.

Futures CME Bitcoin open interest. Fonte: Ricerca Arcana

Secondo Arcane Research, la crescita del numero di partecipanti potrebbe essere la ragione principale del forte aumento dell’open interest. I rapporti della Commodity Futures Trading Commission mostrano che ora ci sono 102 grandi trader che detengono posizioni (la dimensione minima è 25 BTC), e questo è un aumento del 126% rispetto alle cifre medie osservate nel 2019.

Il prezzo del bitcoin aumenterà man mano che più partecipanti entreranno nel mercato?

L’aumento della partecipazione sia al trading spot che ai prodotti Bitcoin regolamentati sta chiaramente influenzando l’attuale tendenza rialzista di Bitcoin e forse alterando il modo in cui l’asset digitale viene percepito dagli investitori istituzionali e tradizionali.

Poiché i volumi negli scambi di alto livello e nei mercati dei derivati ​​regolamentati continuano a crescere, è possibile che un fondo negoziato in borsa Bitcoin venga finalmente approvato, e questo aprirebbe davvero le porte agli investitori istituzionali per impegnarsi con Bitcoin e altre criptovalute.