La prima metà del 2020 è stata piuttosto tumultuosa per Waves (ONDE), poiché l’altcoin ha sottoperformato Ether (ETH) prezzo del 36%.

Waves (WAVES) in termini ETH. Fonte: Dati sulle risorse digitali

Mentre una volta era una delle prime 20 criptovalute per un breve periodo nel dicembre 2018, il progetto proof-of-stake creato dal fisico russo Alexander Ivanov nel 2016 sembrava aver perso la sua trazione.

Il successo della piattaforma era inizialmente basato sulla sua applicazione mobile progettata per semplificare l’esperienza utente dell’utilizzo di applicazioni decentralizzate (dApp). La blockchain di Waves combina la governance on-chain con il computing basato su blockchain ma, a differenza di Ethereum, offre tariffe fisse.

Ciò significa che non ci sono commissioni di elaborazione variabili per minatori e validatori. La rete ha anche un proprio linguaggio di programmazione per contratti intelligenti chiamato Ride. Nonostante non sia Turing completo come il più complesso Solidity utilizzato da Ethereum, Ride offre comunque una verifica formale.

Ad oggi, sono state scritte numerose applicazioni, tra cui DEX (Decentralized Exchange), mercati, prestiti p2p, app di gioco e servizi di deposito a garanzia. Simile a Metamask di Ethereum, Waves Keeper è un plug-in del browser che consente agli utenti di interagire con l’ecosistema Waves, inclusi siti Web e dApp.

Oltre a queste app, il progetto possiede anche il suo exchange che supporta crypto-to-crypto e fiat trading. Simile ai principali scambi come Coinbase e Binance, Waves Exchange è accessibile anche tramite app Android e iOS.

Screenshot di Waves Exchange. Fonte: waves.exchange

Dopo un lungo periodo di ibernazione, il prezzo simbolico ha guadagnato slancio ad agosto. Ciò si è verificato più o meno nello stesso periodo in cui la stablecoin algoritmica del dollaro Neutrino (USDN) girava sulla blockchain Waves ha ottenuto la portabilità alla rete Ethereum.

Una settimana dopo, il 12 agosto, Waves ha annunciato la sua Malibu v1.2 Mainnet dopo 11 mesi di sviluppo. Oltre all’aumento della sicurezza della rete utilizzando le funzioni casuali verificabili (VRF), l’aggiornamento ha posto fine allo scenario in cui transazioni complesse non riuscite che non pagavano commissioni. Tra un nuovo linguaggio di programmazione Ride v4, ha reso la rete più robusta e resistente ai DDos.

Il 17 agosto, il dollaro Neutrino (USDN) ha raggiunto i 50 milioni di dollari in Total Value Locked (TVL), diventando il più grande progetto DeFi al di fuori dell’ecosistema Ethereum.

Un periodo un po ‘più tranquillo ha causato un calo del prezzo di WAVES del 28% in termini Ether dopo agosto, ma la marea ha iniziato a cambiare dopo che la sua portabilità ERC-20 è stata annunciata il 22 ottobre. protocolli dApp e DeFi.