Huawei ha annunciato che la sua prossima serie di smartphone Mate40 includerà un portafoglio hardware integrato per la valuta digitale della banca centrale cinese, lo yuan digitale.

Questo sarà il primo smartphone a presentare un portafoglio del genere, secondo un ufficiale Huawei inviare sul sito di microblogging cinese Weibo il 30 ottobre.

Il post promette inoltre che gli utenti saranno in grado di controllare e proteggere il proprio anonimato ed eseguire doppie transazioni offline. Questi consentono agli utenti di telefoni cellulari di trasferire fondi semplicemente toccando i loro dispositivi insieme, anche se entrambi sono offline.

“La serie # HuaweiMate40 # è il primo smartphone che supporta il portafoglio hardware RMB digitale, sicurezza a livello hardware, protezione dall’anonimato controllabile, doppie transazioni offline, offrendo una nuova esperienza di pagamento sicura e conveniente.”

Huawei offre anche un Mate40 Pro gratuito all’utente Weibo che inoltra il post al maggior numero di persone.

Il Mate40 è il primo smartphone Huawei da utilizzare Chip da 5 nm tecnologia, come recentemente ha debuttato sull’iPhone 12. Ciò consente di impacchettare miliardi di transistor in più su un chip, aumentando notevolmente la potenza potenziale.

Tuttavia, a causa del continuo guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, Huawei non sarà in grado di acquisire o ricavarne di più Kirin 9000 processori una volta esaurite le scorte attuali.

Secondo quanto riferito, lo yuan digitale cinese è già in fase di test, poiché diversi paesi competono per essere i primi a lanciare un CBDC.

Come riportato da Cointelegraph, uno dei principali motori dietro l’accelerato sviluppo della valuta digitale da parte della Cina è quello di agire contro l’influenza del dollaro USA nel commercio globale.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here