Un nuovo libro su Bitcoin (BTC) è catapultato tra i primi 3 nella lista dei bestseller di macroeconomia di Amazon, offrendo ulteriori prove del fatto che le risorse digitali stanno suscitando l’interesse delle persone. Rilasciato il 2 dicembre 2020, “Bitcoin: Hard Money You Can’t F * ck With: Why bitcoin will be the next reserve currency”, è attualmente il terzo titolo più acquistato nella categoria macroeconomia Kindle.

I più venduti di Amazon in macroeconomia

In termini di nuove uscite nella categoria, il libro occupa il primo posto:

Principali novità nella categoria Macroeconomia

Il libro è scritto dall’evangelista di Bitcoin Jason A. Williams, imprenditore e co-fondatore di Morgan Creek Digital Assets, il braccio di investimento focalizzato sulla crittografia di Morgan Creek Capital. Come riportato da Cointelegraph, Williams ha recentemente venduto la sua Chevrolet Suburban del 2007 per 0,4 BTC. Se il suo feed Twitter è indicativo, Williams ha raccolto un sacco di Bitcoin per la sua scorta personale quest’anno.

Il libro di Williams offre un primer su Bitcoin per coloro che hanno avuto poca esposizione alla classe di asset. La pagina di vendita di Amazon descrive il libro come segue:

“Hard Money You Can’t F * ck With spiega bitcoin in termini semplici e leggibili e illustra come questo ‘denaro magico di Internet’ diventerà la migliore forma di denaro che abbiamo mai avuto.”

Il libro è suddiviso in tre sezioni principali che includono perché Bitcoin è importante ora, una breve storia del denaro e come BTC può diventare la prossima valuta di riserva globale.

Sembra che l’interesse al dettaglio per Bitcoin stia nuovamente aumentando, probabilmente a causa del massiccio aumento di BTC negli ultimi mesi. Le ricerche su Google per il termine “Bitcoin” sono aumentate alla fine di settembre e poi di nuovo a novembre.

L’interesse per Bitcoin è aumentato in questo trimestre, secondo le tendenze di ricerca di Google.

La FOMO al dettaglio, o paura di perdersi, è stata il principale catalizzatore del mercato rialzista del 2017, ma lo è stata in gran parte assente dal rally di quest’anno. Le tendenze di ricerca di Google e le prestazioni del libro di Williams potrebbero essere viste come un indicatore dell’interesse dei profani per la risorsa digitale.