La società di pagamenti Xfers con sede a Singapore ha annunciato lunedì il rilascio ufficiale della sua stablecoin XSGD, ancorata al dollaro di Singapore.

Lo stablecoin sarebbe uno dei primi token denominati in SGD, offrendo alle aziende e ai privati ​​di Singapore un modo per effettuare transazioni con criptovalute sostenute dalla loro valuta nazionale. XSGD viene lanciato sulle blockchain Zilliqa ed Ethereum. Il token viene lanciato come parte dell’iniziativa StraitsX di Xfers.

Si dice che lo stablecoin sia conforme alle regole di viaggio, anche se Aymeric Salley, capo di StraitsX, ha detto a Cointelegraph che ciò riguarda principalmente le linee guida PSN01 dell’Autorità monetaria di Singapore.

L’insieme di regole si occupa principalmente dei requisiti di identificazione per gli utenti, che possono acquisire o riscattare la stablecoin sulla piattaforma Xfers solo dopo una verifica completa. La piattaforma richiede anche una valutazione continua del rischio e il monitoraggio delle transazioni, sebbene queste regole possano essere viste in molte esistenti quadri antiriciclaggio in tutto il mondo.

Salley ha tuttavia osservato che le normative di Singapore non fanno distinzione tra diverse forme di moneta elettronica, il che implica che le società di criptovaluta possono operare nel paese fintanto che “possono dimostrare la conformità con una serie di linee guida”.

Il token stesso può essere ritirato liberamente e negoziato con portafogli non custoditi, ha affermato Salley.

I casi d’uso iniziali di XSGD coinvolgono principalmente istituzioni finanziarie, in particolare trasferimenti di denaro transfrontalieri e accesso al sistema finanziario per istituzioni basate su criptovalute. Il responsabile dei pagamenti di Xfers Sharon Paul ha dichiarato a Cointelegraph:

“I pagamenti sono il più delle volte, il primo passo per consentire l’accesso finanziario. Con questo in mente e osservando l’aumento degli asset tokenizzati, è stato un progresso naturale per il nostro team includere gli Stablecoin nella nostra suite di opzioni di pagamento. È con grande gioia offrire XSGD come opzione di regolamento interoperabile e quindi senza soluzione di continuità per i settori delle risorse digitali e dei mercati dei capitali “.

Il team sta spingendo affinché la moneta venga adottata anche nell’ecosistema DeFi. È attualmente disponibile su Zilswap, uno scambio decentralizzato basato su Zilliqa. Il token esiste anche come contratto ERC-20 su Ethereum, il che renderebbe possibile anche l’inclusione in DEX come Uniswap.

Salley ha sottolineato che lo spazio delle stablecoin è attualmente dominato dal dollaro USA, ed è convinzione della società che anche altre valute dovrebbero ricevere una rappresentanza:

“Abbiamo visto l’adozione di stablecoin aumentare rapidamente nel corso degli anni, tuttavia, il 98% del mercato è dominato da stablecoin denominati in USD – riteniamo che ora sia il momento di far emergere le stablecoin ancorate ad altre valute nazionali come il dollaro di Singapore. . “

Di Singapore L’ecosistema blockchain è relativamente vasto, che comprende oltre 200 progetti blockchain e società di investimento allo stesso modo. Il gateway fiat offerto da XSGD potrebbe consentire a queste società di interfacciarsi più facilmente con i mercati crittografici globali, sebbene l’infrastruttura crittografica del paese non sembri particolarmente sottosviluppata. I principali scambi come Binance, Kraken o Coinbase servono il paese attraverso le loro piattaforme globali, o filiali dedicate.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here