Solo pochi anni fa le aziende hanno iniziato a mostrare interesse nell’utilizzo della blockchain come tecnologia per portare fiducia, trasparenza e una migliore collaborazione a più entità che condividono dati aziendali sensibili. Tuttavia, con la maturazione dello spazio blockchain, più aziende hanno iniziato a vedere la blockchain meno come una tecnologia e più come un importante strumento di business per la digitalizzazione.

Il direttore generale di IBM Blockchain, Alistair Rennie, ha notato questa evoluzione all’inizio di quest’anno. Cointelegraph ha avuto il piacere di parlare con Rennie per saperne di più sull’evoluzione del panorama blockchain aziendale, su come la blockchain stia giocando un ruolo importante nella strategia di cloud ibrido di IBM e perché “Big Blue” è fermamente d’accordo con i principi delle reti private e autorizzate.

Cointelegraph: qual è la strategia blockchain di IBM?

Alistair Rennie: Ora che la blockchain è sul mercato da un numero ragionevole di anni e abbiamo lavorato su centinaia di reti, ci chiediamo dove si inserisca la blockchain nel viaggio della digitalizzazione aziendale.

Ad esempio, c’è molto lavoro da fare nei servizi finanziari e nelle reti della catena di approvvigionamento. Abbiamo anche scoperto che molte di queste reti non hanno una portata enorme e che hanno un piccolo numero di giocatori che iniziano con alcune proposte di valore significative. Le reti possono iniziare in modo semplice e possono crescere nel tempoe proveremo a risolvere alcuni di questi problemi con il nostro portafoglio di soluzioni.

Siamo anche arrivati ​​a capire che la blockchain si inserisce nell’architettura aziendale nella sua capacità di consentire alle aziende di digitalizzare i propri processi aziendali con altre società. Questo dimostra che blockchain si sta evolvendo da una tecnologia in un vero strumento di business e quell’adozione può avvenire molto velocemente. Ad esempio, quando è iniziato COVID-19, abbiamo visto esempi fenomenali di condivisione di dati tra aziende utilizzando la blockchain come meccanismo. Ma ciò che è stato davvero impressionante è stata la velocità.

“Blockchain non deve essere un progetto complicato e di lunga data. Detto questo, stiamo principalmente lavorando sulla blockchain che diventa la componente fondamentale della nostra piattaforma cloud ibrida per la collaborazione e la fiducia”.

CT: Puoi parlarci di più del ruolo che la blockchain giocherà all’interno della piattaforma cloud ibrida IBM?

CON: Ciò che la blockchain offre in modo univoco è la sua capacità per le persone di integrare e gestire flussi di lavoro che esulano dai confini dell’azienda. Ci sono modi in cui le persone possono farlo oggi, ma tende a essere goffo e coinvolgere molti software centralizzati e cambiamenti di processo.

La blockchain si rivela un modo veloce per integrare i dati aziendali, mentre si utilizzano contratti intelligenti per l’automazione dei flussi di lavoro. Crea la capacità di collaborazione e fiducia quando le organizzazioni hanno a che fare con più parti.

CT: Come possono le reti private garantire la fiducia con entità esterne?

CON: La tecnologia blockchain consente alle persone di condividere informazioni su un libro mastro, mentre i contratti intelligenti gestiscono i flussi di lavoro. Ad esempio, gli agricoltori su una rete blockchain non condividono tutti i loro dati con gli altri agricoltori, poiché le persone possono gestire chi vede cosa su una rete privata.

Ciò consente alle organizzazioni di entrare in una rete blockchain con una mentalità relativamente sicura che la condivisione dei dati va bene e da cui è possibile estrarre valore. In definitiva, le reti private consentono alle persone di avere visibilità per i dati di cui hanno bisogno, pur mantenendo un buon grado di fiducia.

Relazionato: Dal mare alla tavola: l’industria ittica norvegese si aggancia alla Blockchain IBM

Un buon esempio di ciò è quello che sta facendo Atea ASA, un fornitore di infrastrutture IT per le regioni nordiche e baltiche. Utilizza la rete IBM Blockchain per connettere gli allevatori di pesce con trasformatori e rivenditori.

CT: In che modo la piattaforma cloud ibrida IBM è diversa da quella che IBM Blockchain ha già fornito ai clienti?

CON: La grande differenza è il modo in cui parliamo ai clienti. Abbiamo attraversato una fase in cui la blockchain, come qualsiasi altra tecnologia, è vista esclusivamente attraverso una lente tecnologica. Ma ora stiamo assistendo a un mainstreaming di quella conversazione.

Stiamo parlando con persone del mondo dei servizi finanziari e del settore della supply chain in cui la parola “blockchain” non viene nemmeno fuori. Tutto ciò che interessa a queste organizzazioni è la provenienza, la tracciabilità e la risoluzione delle controversie. Vogliamo parlare alle aziende di come collaborare e creare flussi di lavoro al di fuori dei propri ambienti, utilizzando la blockchain. L’offerta di cloud ibrido IBM racchiude anche tutto ciò di cui un’organizzazione ha bisogno per creare facilmente una rete blockchain. Questo fa una grande differenza in termini di promozione dell’adozione.

CT: Quali tipi di aziende vorranno utilizzare la strategia di cloud ibrido IBM?

CON: La gestione della catena di fornitura ha un impatto su molte aziende diverse. Queste organizzazioni stanno cercando di ottenere visibilità attraverso la catena di fornitura, il che sembra semplice, ma in realtà è molto difficile perché tutto funziona su sistemi diversi.

Nel settore dei servizi finanziari, stiamo assistendo all’utilizzo della blockchain in reti di regolamento come We.trade. La Blockchain Community Initiative ha anche appena annunciato che la sua piattaforma di lettera di garanzia elettronica è progredita con successo e sta ora estendendo la portata dei suoi servizi e della sua rete ad aziende di tutte le dimensioni.

La piattaforma è diventata operativa alla fine del 2019 e attualmente gestisce $ 300 milioni in lettere di garanzia. Ha dimostrato di ridurre i tempi di emissione della lettera di garanzia a meno di un giorno. Fondamentalmente, qualsiasi luogo in cui ci siano accordi e connessioni multibanca è dove può essere applicata la blockchain. Stiamo anche iniziando a vedere più sperimentazione e lavorare con le banche centrali che cercano di implementare una valuta digitale.

CT: IBM prenderebbe mai in considerazione la creazione di una blockchain pubblica che le aziende possano sfruttare?

CON: I principi che abbiamo in atto dimostrano che IBM si preoccupa molto delle reti blockchain che sono autorizzate e private ma gestibili dalle persone che le gestiscono. Ci concentriamo su rendere la tecnologia più accessibile a diverse organizzazioni e consentire alle persone di iniziare rapidamente e ottenere valore.

“Inoltre, ci sarà molto lavoro da fare mentre queste reti passano dalla sperimentazione alla piena funzionalità. Le organizzazioni dovranno capire come governare le reti blockchain, come controllarle e come parlare con i regolatori”.

Penso che i principi di permesso e privato abbiano molto senso e ci sono molte cose che possiamo fare per renderli facilmente adottabili e accessibili.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here