Burkhard Balz, un politico tedesco e membro del consiglio esecutivo della banca centrale del paese, disse in un discorso del 20 ottobre che era fondamentale creare strumenti per limitare l’utilizzo dell’euro digitale al momento del lancio.

Balz ha sottolineato che le persone dovrebbero essere in grado di utilizzare l’euro digitale sostenuto dalla banca centrale solo come modalità di pagamento e non come riserva di valore.

Se la valuta digitale della banca centrale ha le stesse caratteristiche della moneta tradizionale, i depositanti potrebbero ritirare i propri fondi in tempi di crisi convertendoli in euro digitali, rendendo i fondi una responsabilità per la banca centrale. “Ciò potrebbe portare alla disintermediazione strutturale del settore bancario e, di conseguenza, potrebbe potenzialmente smorzare la fornitura di credito bancario all’economia”, ha avvertito Balz.

Come misura per prevenire una corsa alla banca digitale, Balz ha suggerito che le banche centrali potrebbero limitare la quantità di euro digitali che gli utenti possono detenere in un dato momento. Oppure, ha affermato, le banche potrebbero controllare la domanda dell’euro digitale introducendo incentivi basati sulla remunerazione a più livelli, aggiungendo ulteriormente:

“Non sono così sicuro che gli incentivi possano, in realtà, impedire una corsa alle banche digitali. Pertanto, l’implementazione tecnica del CBDC dovrebbe essere attentamente studiata e testata. “

Balz ha anche affermato che, sebbene la Deutsche Bundesbank sia stata profondamente coinvolta nelle discussioni sulla CBDC, sta anche cercando soluzioni di pagamento digitale alternative in modo da prevenire la necessità di introdurre una CBDC insieme alle conseguenze indesiderabili ad essa correlate. A tal fine, ha affermato che la banca centrale sta anche valutando i modi in cui può collegare soluzioni basate su blockchain e contratti intelligenti con i sistemi di pagamento convenzionali.

A luglio, Balz disse durante una sessione parlamentare che le criptovalute non erano attualmente una minaccia per la stabilità finanziaria. Tuttavia, ha aggiunto che potrebbero essere pericolosi se “non rientrano nel campo di applicazione dell’autorità dei regolatori o in assenza di standard internazionali”.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here