Il presidente della Federal Reserve di Dallas, Robert Kaplan, ritiene che la banca centrale degli Stati Uniti dovrebbe iniziare a lavorare immediatamente su una valuta digitale, un chiaro indicatore che alcuni politici considerano questo come una questione urgente.

Parlando martedì a una conferenza virtuale ospitata da Bloomberg, Secondo quanto riferito, Kaplan:

“È fondamentale che la Fed si concentri sullo sviluppo di una valuta digitale nei prossimi mesi e anni”.

Le osservazioni del banchiere centrale facevano parte di a discussione più ampia sull’economia e sulla politica fiscale.

Kaplan è membro del Federal Open Market Committee (FOMC) di quest’anno, l’organizzazione incaricata di definire la politica monetaria. Il Comitato 2020 tassi di interesse ridotti registrare i minimi a marzo come parte di una risposta politica sincronizzata al Covid-19. Kaplan e il resto del FOMC sono stati determinanti nell’inondare il mercato di liquidità da settembre 2019, quando le irregolarità nel mercato repo overnight causato i tassi di interesse a breve termine aumenteranno.

La tecnologia blockchain è sicuramente sul radar dei politici. Il mese scorso, il presidente della Fed Jerome Powell disse che l’80% delle banche centrali di tutto il mondo sta esplorando la potenziale utilità di una CBDC. Sebbene la Fed non abbia fornito indicazioni sull’eventualità di perseguire un dollaro digitale, ha schierato economisti per esplorare l’argomento in modo più dettagliato.

Di lunedi, la Fed ha pubblicato una revisione della letteratura sulle valute digitali della banca centrale, o CBDC, per esplorare l’impatto di un dollaro digitale sull’attività bancaria commerciale e sulla politica monetaria. La revisione si è conclusa raccomandando che ulteriori ricerche siano dedicate all’esplorazione dei fattori di valore “intrinseco” di una valuta digitale del governo.