Dopo il prezzo di Bitcoin (BTC) ha raggiunto $ 11.720 su Binance, i trader hanno iniziato a diventare leggermente scettici sulla criptovaluta dominante. Nonostante il breakout iniziale al di sopra di due livelli di resistenza chiave a $ 11.300 e $ 11.500, BTC ha registrato diversi rifiuti. Sebbene possa essere prematuro prevedere una correzione del mercato, il livello di incertezza nel mercato sembra aumentare.

A breve termine, i trader individuano nella fascia da $ 11.200 a $ 11.325 un’area di supporto critica. Se quella regione tiene, gli analisti tecnici ritengono improbabile un calo significativo dei prezzi. Ma se Bitcoin dimostrasse un indebolimento dello slancio al di sotto di $ 11.300, il mercato diventerebbe probabilmente vulnerabile. Sebbene lo slancio tecnico di BTC sia in calo, i trader generalmente vedono un intervallo di supporto più ampio da $ 10.600 a $ 10.900.

Considerando la serie di eventi positivi che hanno sostenuto il prezzo di Bitcoin nelle ultime settimane, un ritiro a breve termine potrebbe essere salutare. L’8 ottobre, Square lo ha annunciato acquistato BTC per un valore di $ 50 milioni, secondo quanto riferito, l’1% delle sue attività. Quindi, il 13 ottobre, è stato riferito che Stone Ridge, l’asset manager da $ 10 miliardi, ha investito $ 115 milioni in Bitcoin. Di conseguenza, il sentiment del mercato è altamente ottimista e una svendita per neutralizzare il sentiment del mercato potrebbe essere positiva.

I commercianti si aspettano un periodo di consolidamento

I trader di criptovaluta e gli analisti tecnici sono cauti a breve termine, ma non abbastanza ribassisti da prevedere un netto massimo. Il bitcoin è stato inferiore a $ 11.500, ma è anche aumentato del 5% da inizio mese a $ 10.800. Al picco mensile, BTC ha registrato un guadagno dell’8%, che è relativamente alto considerando il breve periodo. Pertanto, sebbene lo slancio di Bitcoin sia diminuito nelle ultime 36 ore, è difficile prevedere un forte calo.

Michael van de Poppe, un trader a tempo pieno alla Borsa di Amsterdam, vede una sana tendenza in corso nel più ampio mercato delle criptovalute. Il trader ha sottolineato che BTC potrebbe vedere un calo nell’intervallo di supporto da $ 10.600 a $ 10.900, ma la capitalizzazione di mercato combinata delle criptovalute è chiaramente sulla buona strada per un rally verso l’alto esteso, egli disse, aggiungendo: “Costruzione molto sana in corso qui. Un alto-alto fatto dopo che è stato creato un minimo più alto. Solo un altro periodo di intervallo limitato prima del superamento di $ 400 miliardi. Le prossime zone target sono $ 500 e successivamente $ 600. Ma tendenza al rialzo molto sana. “

Edward Morra, un analista tecnico di Bitcoin, ha citato tre ragioni per un pullback al livello di $ 11.100, osservando che BTC ha raggiunto un importante livello di “offerta giornaliera” quando è salito a $ 11.700. Ciò significa che c’era una liquidità significativa, che era anche un livello di resistenza pesante. Anche Morra disse la resistenza di Fibonacci 0,705 e il “pivot settimanale R1” rendono più probabile un calo a 11.100 $ nel breve termine.

Un trader pseudonimo noto come “Bitcoin Jack”, che ha previsto con precisione il minimo di $ 3.600 a marzo 2020, ritiene che, sebbene l’attuale tendenza non sia ribassista, non è nemmeno pronta per una continuazione. BTC ha rifiutato l’intervallo da $ 11,500 a $ 11,700 ed è stato scambiato sotto $ 11,400. Ha detto che probabilmente aumenterà le sue posizioni una volta che un movimento al rialzo dei prezzi diventerà più probabile. Il commerciante aggiunto: “Ho ridotto un po ‘i rimbalzi – non troppo convinto dopo i due rifiuti sulle due linee sopra il prezzo. Aggiungerò di nuovo man mano che la continuazione diventa più probabile. “

Sebbene i trader prevedano apparentemente un lieve calo dei prezzi a breve termine, molti analisti si astengono dall’aspettare un rifiuto ribassista in piena regola. L’atteggiamento cauto della maggior parte dei trader è probabilmente il risultato di due fattori che sono stati costantemente enfatizzati dagli analisti da settembre: il forte recupero del 15,5% di BTC in soli 19 giorni e una scarsa resistenza sopra i 13.000 $.

Resistenza superiore a $ 13.000

Tecnicamente, non c’è una forte resistenza tra $ 13.000 e $ 16.500. Poiché la ripresa di Bitcoin a dicembre 2017 è stata così rapida e forte, non ha lasciato molti livelli che potrebbero fungere da resistenza. Quindi, se BTC supera $ 13.000 e si consolida sopra, aumenterebbe la probabilità di un nuovo test di $ 16.500 e forse il record di $ 20.000. Non è chiaro se ciò accadrà a medio termine entro la fine del 2021.

“Byzantine General”, un commerciante pseudonimo, ha detto che $ 12.000 è un livello critico. Una rapida impennata al di sopra dell’intervallo da $ 12.000 a $ 13.000 potrebbe lasciare BTC in rotta verso $ 16.500 e, infine, al suo massimo storico. L’analista disse: “Profilo del volume basato sull’analisi on-chain. 12K è un livello così importante. È praticamente l’unica resistenza rimasta. Dopodiché il cielo è sereno con solo un lieve aumento di velocità a 16,5 km. “

Cathie Wood, CEO di Ark Invest – che gestisce oltre $ 11 miliardi di asset in gestione – ha anche indicato il livello di $ 13.000 come il livello tecnico più importante per Bitcoin. Come riportato in precedenza, Wood ha detto che “in termini tecnici” c’è poca resistenza tra $ 13.000 e $ 20.000. Non è chiaro se BTC possa riguadagnare lo slancio per un rally sopra i 13.000 $ nel breve termine, lasciando i trader cauti nel breve termine ma non fortemente ribassisti.

Variabili per sostenere lo slancio

Vari indicatori on-chain e fattori fondamentali, come la crescita di HODLer, il tasso di hash e le riserve di scambio di Bitcoin indicano un forte trend rialzista. Inoltre, secondo ai dati di Santiment, l’attività degli sviluppatori del protocollo blockchain Bitcoin è continuamente aumentata: “Il tasso di invio di BTC Github da parte del suo team di sviluppatori ha raggiunto livelli massimi storici in ottobre. Questo è un ottimo segno che il team di Bitcoin continua a lottare per una maggiore efficienza e prestazioni in futuro. “

Esiste la possibilità che i fattori macroeconomici fondamentali e favorevoli ottimisti possano compensare eventuali debolezze tecniche nel breve termine. Per asset alternativi e riserve di valore, come Bitcoin e oro, inflazione e tassi di interesse negativi sono considerati catalizzatori persistenti. La Federal Reserve degli Stati Uniti ha sottolineato la sua posizione sul mantenimento dei tassi di interesse bassi per gli anni a venire per compensare l’effetto della pandemia sull’economia. Rapporti recenti indicano che altre banche centrali potrebbero seguire l’esempio, compresa la Banca d’Inghilterra poiché il suo vice governatore Sam Woods ha emesso una lettera, richiedendo una consultazione pubblica, che legge:

“Chiediamo informazioni specifiche sull’attuale disponibilità della vostra azienda a far fronte a un tasso bancario zero, un tasso bancario negativo o un sistema a più livelli di remunerazione delle riserve – e le misure che dovreste intraprendere per prepararvi alla loro attuazione.”

A medio termine, la combinazione di punti dati positivi sulla catena e l’incertezza sui tassi di interesse potrebbero continuare ad alimentare Bitcoin, oro e altri beni rifugio. Ciò potrebbe coincidere con il ciclo post-dimezzamento di Bitcoin quando entra nel 2021, che storicamente ha causato il rally di BTC a nuovi massimi storici. Questa volta, il mercato è sostenuto dall’ingresso di investitori istituzionali, come dimostra l’elevato volume di piattaforme su misura per le istituzioni.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here