In che modo i mercati azionari possono influire sulle elezioni presidenziali statunitensi?

  • Come possono i ritorni in Dow Jones, S&P 500 influenzare gli elettori alle urne?
  • Questo studio analizza gli indici 1 anno e 3 mesi prima delle elezioni
  • Gli elettori rispondono alla performance del titolo quando si avvicinano le elezioni?

introduzione

Molti fattori possono influenzare l’esito delle elezioni presidenziali statunitensi, come la forma dell’economia, il background di un elettore, l’affluenza alle urne, i risultati negli stati oscillanti e altro ancora. Ma per quanto riguarda i rendimenti in borsa?

Questo è un rapporto speciale che analizzerà la performance dell’S & P 500 e del Dow Jones fino alle 22 elezioni presidenziali dal 1932. Esaminerò come i due indici si sono comportati in media un anno e 3 mesi prima di un’elezione, confrontando i loro rendimenti con se la parte in carica ha vinto o meno.

sfondo

Innanzitutto, consideriamo in che modo la performance delle azioni potrebbe influenzare le elezioni in primo luogo? Il prezzo di un’azione rappresenta la proprietà di una frazione di una società ed è influenzato dalle forze di domanda e offerta che riflettono le fortune attese di una data impresa. Alcune azioni ti pagheranno un dividendo e ti garantiranno l’accesso al voto nelle assemblee degli azionisti. Ma soprattutto, ottieni il diritto di vendere le azioni in futuro.

Se il prezzo di un’azione aumenta di valore, il titolare può realizzare un profitto vendendo a un prezzo più alto di quello in cui è entrato. Se gli investitori pensano che un’azienda possa ottenere più rendimenti in futuro, aumentando la domanda per le loro azioni, il prezzo spesso aumenterà. Possono esserci forze sia specifiche che sistematiche che determinano in che direzione può andare uno stock. Questo pezzo si concentra su quest’ultimo, o su come la forma dell’economia statunitense nel suo complesso guida le azioni.

L’S & P 500 e il Dow Jones sono indici azionari che pesano in modo diverso i settori chiave dell’economia come tecnologia dell’informazione, immobiliare ed energia. Se i loro rendimenti sono positivi in ​​vista di un’elezione, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che gli investitori si aspettano che le attività sottostanti generino maggiori profitti in futuro. Ciò potrebbe essere dovuto a una prospettiva rosea per crescita economica, forse aumentando le probabilità che il partito in carica mantenga la sua presa sul potere.

Al contrario, se i rendimenti azionari sono negativi per le elezioni, potrebbe essere dovuto a prospettive di crescita più pessimistiche. Se questo è il caso, si potrebbe ragionevolmente presumere che il partito che si candida alla rielezione potrebbe correre un rischio maggiore di perdere la sua posizione. Questo è solo il caso, ovviamente, se gli elettori generalmente apprezzano l’andamento dei mercati azionari. Questa è una limitazione in questo studio, discussa in maggiore dettaglio alla fine.

S&P 500, Dow Jones ritorna 1 anno prima delle elezioni presidenziali

Delle 22 elezioni dal 1932, ci sono stati 18 casi in cui i rendimenti nell’S & P 500 e nel Dow Jones un anno prima di un’elezione presidenziale erano in media positivi. Di questi 18 eventi, la parte in carica ha vinto 11 volte, ovvero circa il 61,11%. I rendimenti in borsa sono stati negativi le altre 4 volte. Di questi, la parte in carica ha perso 3 volte, o circa il 75% – vedi tabella sotto.

S&P 500, Dow Jones ritorna 3 mesi prima delle elezioni presidenziali

Cosa succede in questo studio quando il periodo di tempo cambia da 1 anno a 3 mesi prima di un’elezione? In questo caso, delle 22 occorrenze, erano 13 quando i rendimenti delle azioni erano positivi. Di questi casi, 11 volte, ovvero l’84,62%, ha vinto il partito in carica. Nel frattempo, ci sono stati 8 casi in cui i rendimenti delle azioni sono stati negativi. La parte in carica ha perso 7 volte in questo caso, per un tasso di fallimento di circa l’88,89%.



dei clienti lo sono netto lungo.



dei clienti lo sono corto netto.

Cambiare in

Longs

Pantaloncini

CIAO

Quotidiano 7% 1% 4%
settimanalmente 18% -7% 3%

S & amp; P 500, Dow Jones: i mercati azionari possono prevedere le elezioni presidenziali?

Conclusione

In breve, i dati a 3 mesi sembrano offrire risultati più coerenti rispetto a 1 anno. Il più delle volte, l’andamento del mercato azionario più vicino a un’elezione sembra essere correlato alla vittoria o meno di un partito in carica. Va notato che la correlazione non implica la causalità. Potrebbe essere che gli elettori diano maggiore enfasi alle azioni 3 mesi prima delle elezioni poiché prestano maggiore attenzione agli eventi attuali in preparazione per le votazioni. Ci sono alcune limitazioni a questo studio.

Apri un conto demo di trading FX con IG e scambiare valute che rispondono alle tendenze sistemiche.

Inizia tra:

In onda:

03 novembre

(02:11 GMT)

In che modo la politica può guidare i mercati ogni settimana?

Rischi geopolitici che influenzeranno i mercati nella prossima settimana

Registrati al webinar

Iscriviti adesso

Il webinar è terminato

Limitazioni dello studio

Lo spazio campione elettorale è limitato a 22, più osservazioni tendono ad aumentare l’accuratezza dei risultati.

Questi dati non tengono conto di quanto gli elettori valutino i rendimenti azionari intorno alle elezioni. Secondo Gallup, al 4 giugno 2020, circa il 55% degli americani ha dichiarato di possedere azioni.

Questi dati non tengono conto della profondità dei guadagni rispetto alle perdite nelle azioni negli anni delle elezioni. Cioè, rendimenti azionari più elevati aumentano le probabilità di vincita di una parte in carica e viceversa?

— Scritto da Daniel Dubrovsky, analista di valuta per DailyFX.com

Per contattare Daniel, usa la sezione commenti qui sotto o @ddubrovskyFX su Twitter





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here