Il governo della Corea del Sud ha emesso avvertimenti al pubblico per evitare incontri di criptovaluta nella vita reale a causa dell ‘”alto rischio” di contrarre il coronavirus nel bel mezzo di una seconda epidemia nel paese.

Mescolare Ilbo riferisce che le autorità non solo hanno messo in guardia Paure legate a COVID-19 ma del potenziale di “danni finanziari ai consumatori”, a seguito dei rapporti sui truffatori che organizzano incontri per attirare le persone in schemi di marketing multilivello (MLM).

Una delle società citate dai media locali è una “società di vendita porta a porta non registrata” chiamata Muhan Group, che promuove un’opportunità di investimento nel marketing multilivello presumibilmente basata su criptovalute. In realtà è una semplice truffa, afferma il rapporto.

Le autorità del distretto Gwanak di Seoul hanno notato che nell’ultimo mese, i funzionari della quarantena hanno fatto risalire 83 casi positivi a un meetup tenuto da Muhan Group.

L’autorità di vigilanza finanziaria del paese, la Financial Services Commission, ha dichiarato:

“I cittadini comuni dovrebbero rimanere a casa il più possibile in conformità con le linee guida per la prevenzione COVID-19 e astenersi dal partecipare a piccole riunioni e briefing relativi agli investimenti”.

Il gruppo Muhan non è l’unica azienda che solleva preoccupazioni pandemiche per le autorità sudcoreane. Almeno 44 dipendenti di una società blockchain sudcoreana senza nome recentemente testato positivo per COVID-19. Da allora i dipendenti sono stati messi in quarantena.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here