La regolamentazione delle risorse digitali è stata un tema caldo nel 2020 e non mostra segni di raffreddamento. Una recente riunione del G7 ha concluso che il settore deve affrontare una continua necessità di regolamentazione.

Oltre a parlare di COVID-19 e di questioni economiche, il gruppo “ha anche discusso le risposte in corso al panorama in evoluzione delle risorse crittografiche e di altre risorse digitali e il lavoro delle autorità nazionali per prevenirne l’uso per scopi maligni e attività illecite”, secondo un pubblico dichiarazione lunedì dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti:

“C’è un forte sostegno in tutto il G7 sulla necessità di regolamentare le valute digitali. Ministri e governatori hanno ribadito il sostegno alla dichiarazione congiunta del G7 sui pagamenti digitali pubblicata a ottobre “.

I regolatori hanno intensificato il loro impegno nel settore delle criptovalute negli ultimi mesi. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti in particolare lo ha fatto ha visitato una serie di titoli. Uno dei più grandi titoli dell’anno includeva il DoJ e la Commodity Futures Trading Commission inseguendo i derivati ​​cripto-nativi scambiano BitMEX per consentire ai clienti statunitensi.

I membri del G7, così come il Fondo monetario internazionale, il Consiglio per la stabilità finanziaria e i leader della Banca mondiale hanno partecipato all’incontro guidato da Steve Mnuchin, il segretario al tesoro degli Stati Uniti, afferma il comunicato. In seguito all’incontro, il ministro delle finanze tedesco ha espresso in particolare preoccupazione per l’asset di Facebook, diventato Libra, riferendosi ad esso come “Un lupo travestito da agnello.”

Mnuchin twittato sull’incontro all’inizio di lunedì, notando:

“Chiamata produttiva # G7 questa mattina. Abbiamo discusso le azioni efficaci in risposta a COVID19, le strategie per ottenere una ripresa robusta e le criptovalute”.

Bitcoin (BTC) è aumentato di prezzo negli ultimi mesi, mettendo la crittografia sotto i riflettori principali. Le voci prevedono che Mnuchin prevede di far cadere nelle prossime settimane una sentenza di forte impatto relativa ai portafogli di risorse digitali. Per speculazione, il regolamento vieterebbe essenzialmente agli utenti di utilizzare criptovalute personali al di fuori degli scambi regolamentati.