Quando i voti sono arrivati ​​la notte del 3 novembre, il giorno delle elezioni presidenziali statunitensi, Bitcoin (BTC) il volume è salito alle stelle sul Chicago Mercantile Exchange, o CME.

“Durante la notte, prima delle 9:00 NYT oltre 6.700 contratti futures su Bitcoin scambiati (33.500 Bitcoin equivalenti), il 75% in più di quanto osservato da inizio anno [year-to-date] e più del doppio del volume osservato dal lancio “, ha detto mercoledì a Cointelegraph un portavoce del gruppo CME.

6.700 BTC Contratti futures su Bitcoin CME scambiati tra le 17:00 CST del 3 novembre e le 8:00 CST del 4 novembre. CME I futures Bitcoin vengono scambiati 23 ore al giorno, tra le 17:00 e le 16:00. Ogni contratto vale 5 BTC. Ciò significa che nella notte durante le elezioni presidenziali statunitensi, il CME ha ospitato 33.500 Bitcoin in volume di scambi, pari a circa $ 462 milioni, sulla base di una stima approssimativa del prezzo medio di Bitcoin durante quella finestra.

Tale volume è superiore del 75% rispetto all’azione media dello scambio ospitata durante quella stessa finestra di tempo in qualsiasi altra notte dell’anno scorso, ha chiarito il portavoce.

Inoltre, lo scambio ha ospitato più grandi giocatori che mai. “Prima delle elezioni, il numero di Long Open Interest Holders (LOIH, grandi commercianti come definito dalla CFTC) a un nuovo record, 102”, ha detto il portavoce.

Anche novembre è iniziato a caldo, mostrando un aumento del numero di posizioni in Bitcoin detenute dai partecipanti, noto come interesse aperto o OI. “La media giornaliera dei futures OI nei primi due giorni di novembre è aumentata del 20% rispetto a ottobre a 11.929 contratti”, hanno osservato. L’azione anticipata di novembre, logicamente, è arrivata con poca sorpresa, dato l’interesse al trading di edifici visto verso la fine del mese scorso, espresso in volume medio giornaliero, o ADV. Il portavoce ha detto:

“L’AD settimanale dei futures su Bitcoin è cresciuto in modo significativo nella settimana che ha portato alle elezioni. In media 11.428 contratti (57.140 Bitcoin equivalenti) scambiati ogni giorno nell’ultima settimana di ottobre con un aumento del 164% rispetto alla prima settimana intera di ottobre.”

Il CME sta guardando indietro a un anno positivo per il trading di Bitcoin, mentre Bitcoin stesso ha prodotto finora una corsa eccezionale, soprattutto considerando il suo Marzo 2020 minimo vicino a $ 3,800. L’asset ha raggiunto i prezzi non si vede da quasi tre anni.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here