BitPay di recente rilasciato uno studio che evidenzia quattro commercianti di diverse aziende che hanno implementato Bitcoin come metodo di pagamento. Le parti selezionate per partecipare includevano un broker d’oro, un mercato di carte regalo online, un registrar di domini che funge anche da servizio di hosting e un rivenditore di elettronica.

Nel rapporto, i commercianti senza nome hanno elogiato la mancanza di chargeback legati alle frodi, sottolineando l’immensità di questo problema quando si tratta di istituzioni tradizionali.

Hanno anche riferito che, sebbene solo dallo 0,5% al ​​6,5% delle loro vendite totali di e-commerce provenissero da transazioni crittografiche, queste hanno contribuito ad aumentare il flusso di nuovi clienti del 40% in media negli ultimi tre anni.

Durante la pandemia, lo studio ha affermato che i commercianti hanno segnalato un aumento degli acquisti online. Ciò ha rafforzato il numero di transazioni crittografiche sulle rispettive piattaforme, con l’11% dei clienti che hanno risposto affermando di utilizzare per la prima volta la crittografia e altri metodi di pagamento digitali.

Il rapporto aggiunge anche:

“I commercianti intervistati hanno identificato un’opportunità per aumentare le vendite raggiungendo un nuovo segmento di clienti che preferisce pagare con bitcoin e altre criptovalute quando fa acquisti online. Mentre gli acquirenti di criptovaluta rappresentano ancora una quota relativamente piccola della spesa, il riconoscimento della criptovaluta è significativo e in crescita “.

All’inizio di settembre, una piattaforma britannica di consegna di cibo online chiamata “Just Eat” aggiunto il supporto per i pagamenti in criptovaluta per la sua filiale in Francia.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here