Secondo i rapporti del tribunale di venerdì, un altro sospetto giocatore dietro lo schema ponzi OneCoin è ora pronto per affrontare la giustizia.

Venerdì, l’avvocato del guru del marketing Karl Sebastian Greenwood e i pubblici ministeri statunitensi hanno informato il giudice di Manhattan Edgardo Ramos che le due parti stanno attualmente discutendo un patteggiamento per Greenwood, che è stato incriminato nel 2018 per accuse relative al suo coinvolgimento nello schema OneCoin Ponzi.

Greenwood – che attualmente sta affrontando cinque accuse tra cui riciclaggio di denaro, frode e cospirazione – è stato descritto in un precedente contenzioso civile come il “volto pubblico di OneCoin”. Greenwood era responsabile della presentazione di OneCoin e della richiesta di nuovi investimenti nel progetto, che alla fine truffato miliardi da investitori in tutto il mondo.

L’atto di accusa afferma che Greenwood “ha fatto false dichiarazioni e false dichiarazioni sollecitando individui in tutto il mondo […] con conseguente ricezione di oltre 1 miliardo di dollari di fondi degli investitori ”. Il marketer ha operato fuori dalla Svezia durante il suo periodo con OneCoin ed è stato arrestato in Thailandia nel 2018.

Greenwood è in prigione a Manhattan mentre attende il processo o un possibile accordo. La mente dietro OneCoin, Ruja “Cryptoqueen” Ignatova, rimane in libertà.

Il caso OneCoin e le sue conseguenze si sono dimostrati uno dei più disordinati nella storia delle criptovalute e un film basato sugli eventi entrerà in produzione con la star Kate Winslett, insieme a una serie separata della BBC in lavorazione.

Inoltre, nonostante il contenzioso in corso, Greenwood dovrebbe considerarsi fortunato: l’avvocato personale di Ignatova Mark S. Scott è stato radiato dall’albo a novembre in seguito alla sua condanna per riciclaggio di denaro, e altri due operatori di marketing coinvolti nella promozione di OneCoin lo erano trovato morto dopo un rapimento riferito a luglio.