China Construction Bank, la seconda banca al mondo per patrimonio, sta collaborando con partner malesi e singaporiani per testare la tecnologia blockchain da utilizzare nel mercato obbligazionario.

Come riportato in precedenza, la filiale della China Construction Bank a Labuan, in Malesia, aveva inizialmente perseguito una partnership con una società fintech con sede a Labuan per emettere ciò che era stato salutato come prospettico la prima sicurezza digitale basata su blockchain da emettere da un istituto finanziario cinese.

Il piano di CCB Labuan era quello di utilizzare la blockchain di Ethereum per emettere obbligazioni e raccogliere fino a 3 miliardi di dollari in totale, a partire da una tranche di 58 milioni di dollari, sia da privati ​​che da istituzioni.

Entro pochi giorni dall’annuncio, tuttavia, l’emissione di obbligazioni è stata ritardato fino a nuovo avvisoe la negoziazione della prima tranche, sotto forma di certificati di deposito tokenizzati, non è andata avanti sulla Fusang Exchange regolamentata da Labuan.

Il 3 dicembre, un nuovo annuncio ha suggerito che il lavoro sull’emissione basata su blockchain non è stato sospeso del tutto, ma che alcuni degli attori chiave sono cambiati. La borsa valori nazionale della Malesia, Bursa Malaysia e Labuan Financial Exchange sono entrambe coinvolte, e non si fa menzione di Fusang Exchange.

Fusang supporta in particolare il trading di criptovaluta, quindi ci si aspettava che i trader fossero in grado di scambiare Bitcoin (BTC) per dollari USA al fine di acquistare le obbligazioni.

Invece della blockchain di Ethereum, una prova di concetto per il legame viene ora esplorata con STACS, una società di sviluppo fintech di Singapore specializzata nell’uso di tecnologia blockchain nei mercati dei capitali. STAC ha sviluppato una piattaforma basata su blockchain, soprannominata Trident, e ha ricevuto una sovvenzione proof-of-concept per tecnologia e innovazione del settore finanziario dall’Autorità monetaria di Singapore.

Oltre a CCB Labuan e Bursa Malaysia, altri partner sul proof-of-concept includono le autorità nazionali di regolamentazione, la Labuan Financial Services Authority e la Securities Commission of Malaysia, nonché due banche, CIMB Investment Bank Berhad e Maybank Investment Bank Berhad, nota anche come Maybank. Secondo l’annuncio:

“Usando […] Tridente […] modelli di obbligazioni sono stati rispecchiati su contratti intelligenti per una rapida implementazione, mentre i flussi di lavoro operativi sono stati semplificati per aumentare l’efficienza e la flessibilità nei cicli di regolamento. Insieme a CCB Labuan, CIMB e Maybank, il [proof-of-concept] ha simulato diverse emissioni di obbligazioni che sono state tutte emesse e gestite sulla Blockchain STACS. “

Le persone coinvolte affermano che questa collaborazione di successo tra aziende fintech del settore privato, banche e autorità di regolamentazione dimostra la maggiore efficienza e trasparenza che la tecnologia blockchain può portare al mercato obbligazionario. È in cantiere un ulteriore sviluppo congiunto della tecnologia per le prossime fasi del progetto.