La Federal Reserve degli Stati Uniti ha ampliato la sua ricerca sulle valute digitali della banca centrale, o CBDC, in una nuova recensione che è stata pubblicata sul suo sito web lunedì.

In un rapporto intitolato “Central Bank Digital Currency: A Literature Review”, gli economisti della Fed Francesca Carapella e Jean Flemming compilare ricerca che esplora il potenziale impatto di un dollaro digitale sull’attività bancaria commerciale e sulla politica monetaria. La revisione fornisce una base teorica per comprendere come le CBDC potrebbero influenzare l’adozione da parte dei consumatori e la stabilità finanziaria.

Gli autori scrivono:

“Da un punto di vista teorico, l’introduzione di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) solleva questioni di vecchia data relative alla fornitura di denaro pubblico e privato […] e la capacità della banca centrale di utilizzare la CBDC come mezzo per trasmettere la politica monetaria direttamente alle famiglie “.

Una revisione della letteratura è essenzialmente una scansione ambientale su un particolare argomento che viene utilizzata per giustificare la necessità di ulteriori ricerche. Il rapporto della Fed ha identificato le “caratteristiche intrinseche del CBDC” come la domanda di ricerca più importante da affrontare andando avanti:

“Come per ogni nuova letteratura, rimangono molte domande. Riteniamo che la domanda più cruciale sia quali caratteristiche intrinseche del CBDC come mezzo di pagamento e riserva di valore siano importanti per le scelte di portafoglio delle famiglie in merito al denaro da utilizzare “.