La recente paura per la salute che circonda l’epidemia di COVID-19 sembra aver accelerato il passare a una società senza contanti, con pagamento senza contanti chiodare in concerto con casi virali.

Tuttavia, le nostre scoperte in un Genesis Mining studia chiamate “Percezioni e comprensione del denaro 2020” indicano che una maggioranza significativa degli americani non è entusiasta di separarsi dalla propria moneta cartacea su base permanente.

Per essere più precisi, abbiamo scoperto che il 60% degli intervistati è contrario all’idea che la carta moneta venga sostituita con “moneta solo digitale”. Potrebbe trattarsi di una situazione “diavolo-tu-conosci” rispetto a “diavolo-tu-non-sai” in cui la familiarità con la carta moneta è la forza trainante dietro la diffidenza di rinunciarvi. Questo è comprensibile, ma se resistere al cambiamento fosse il principio guida degli esseri umani, il progresso di qualsiasi tipo sarebbe impossibile.

È possibile che una migliore conoscenza dei vantaggi delle transazioni digitali possa cambiare le menti di coloro che desiderano cambiare idea.

È anche possibile che il movimento verso una società senza contanti sia una questione non democratica, ovvero potrebbe essere inevitabile, a seconda di chi desidera vedere emergere una società senza contanti. Abbracciare i vantaggi del denaro digitale potrebbe facilitare la nostra transizione verso una nuova frontiera finanziaria.

COVID-19 ha accelerato la rivoluzione senza contanti

Il notiziario statunitense Axios cita diverse cifre e fatti indicano che una maggiore consapevolezza della salute in mezzo alla pandemia globale ha accelerato la migrazione verso una società senza contanti. I suoi risultati includono che:

  • Le persone in varie nazioni diffidano del denaro fisico, che vedono come un potenziale canale per la trasmissione virale.
  • Il 63% dei consumatori dichiara di utilizzare il contante meno spesso rispetto a prima della pandemia.
  • Il pagamento di beni e servizi tramite app e siti Web, anziché con denaro fisico, è aumentato.

Naturalmente, dobbiamo considerare il fatto che le misure di quarantena hanno impedito a molti di accedere agli sportelli automatici, pagare di persona beni e servizi o impegnarsi in attività in cui potrebbero normalmente utilizzare contanti. In un certo senso, l’aumento dei pagamenti senza contanti non ha rispecchiato completamente gli atteggiamenti volontari dei consumatori. Può, tuttavia, essere assuefazione.

L’idea che i tuoi dollari e le tue monete siano più sporchi di quanto vorresti considerare non è – a differenza del coronavirus – non nuova. Uno studio del 2017 trovato che una raccolta di fatture circolanti nella città di New York conteneva vari batteri e virus.

L’avversione di molte persone a rischi inutili è stata dimostrata dalla volontà diffusa di indossare maschere, mettere in quarantena e prendere altre precauzioni attente alla salute. La rinuncia al denaro fisico a favore di pagamenti principalmente digitali potrebbe essere considerata sempre più come un altro modo per proteggersi da possibili infezioni virali.

I vantaggi di andare senza contanti

Anche prima che “COVID-19” diventasse un termine universalmente riconosciuto, i sostenitori dei pagamenti digitali reclamizzavano i vantaggi di società completamente o in gran parte senza contanti. Abbiamo già accennato ai potenziali benefici per la salute dell’evitare denaro sporco per forme di pagamento più pulite.

Oltre ai benefici per la salute, i vantaggi dell’assenza di contanti, tra gli altri, possono includere:

  • Una maggiore difficoltà per rapinatori e ladri di derubarti dei tuoi soldi fisici.
  • Una maggiore capacità di rintracciare attività illegali che potrebbero essere più facilmente perpetrate riciclando denaro contante attraverso aziende, banche e altri mezzi senza lasciare traccia.
  • Vantaggi relativi al commercio, che Visa osserva includere transazioni più veloci (in media), meno problemi per i clienti che altrimenti dovrebbero procurarsi, immagazzinare, contare e distribuire contanti e il fatto che i clienti sono statisticamente più propensi a spendere di più per un’azienda utilizzando una carta anziché contanti.
  • Facilità di cambio valuta.

Alcune forme di pagamento digitale possono anche fornire una maggiore sicurezza. Gli standard di sicurezza utilizzati per proteggere i portafogli di criptovaluta vengono adottati per altri scopi, come la società di revisione Big Four Deloitte notatoe l’ulteriore adozione di tali pratiche potrebbe rafforzare ulteriormente la protezione dei beni in una società senza contanti.

Il movimento verso l’assenza di contanti è in linea con il cambiamento generale verso l’uniformità globale, nel bene e nel male. Alcuni notano che l’uniformità in sé non è necessariamente un netto positivo – una delle numerose critiche alle società emergenti senza contanti.

Critiche di andare senza contanti

Sarebbe ingiusto proporre i potenziali vantaggi di andare senza contanti senza menzionare gli inconvenienti noti e le critiche ancora infondate del concetto di senza contanti.

Per prima cosa, c’è l’idea che spostare tutte le nazioni e le singole culture verso uno standard di scambio universale sia simile a imbiancare. C’è qualcosa da dire sul tornare a casa da una vacanza con una banconota o una moneta cartacea che non avevi mai visto prima o tenuto come ricordo del tuo viaggio. Perdere l’unicità delle diverse valute è una giusta preoccupazione, per essere certi. Ma è una perdita maggiore dei potenziali benefici dell’assenza di contanti?

La risposta a questa domanda può variare, a seconda dei tuoi valori e delle tue convinzioni. Altre critiche sul prendere le società senza contanti includere:

  • L’eliminazione del contante sarà seguita dall’imposizione di onnipresenti commissioni di transazione per imprese e consumatori che, senza l’opzione alternativa di pagare in contanti, potrebbero essere inevitabili e costose nel tempo.
  • L’assenza di contanti rappresenta una tendenza maggiore verso una scelta e un’autonomia limitate.
  • Una riduzione dei servizi di cassa eliminerà una parte sostanziale di posti di lavoro che ruotano attorno all’elaborazione, all’emissione e alla gestione del contante.
  • Meno contanti e transazioni digitali più facilmente tracciabili significano meno privacy.

Queste non sono preoccupazioni illegittime e c’è un dibattito da tenere. Alleviare queste preoccupazioni con solide misure di sicurezza e buona fede sarà necessario per far funzionare una società completamente senza contanti come dovrebbe.

Conclusione

Con una supervisione e una sicurezza adeguate, il passaggio a meccanismi di pagamento senza contanti potrebbe fornire numerosi vantaggi e la sicurezza a livello di criptovaluta potrebbe essere una caratteristica integrante del passaggio verso l’assenza di contanti.

Ci sono certamente dei nodi da risolvere e le preoccupazioni da affrontare, ma l’età del COVID-19 ha ulteriormente rafforzato il fatto che uno spostamento verso pagamenti senza contanti può essere non solo vantaggioso ma anche più necessario di molti precedentemente realizzati.

Le opinioni, i pensieri e le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono né rappresentano necessariamente le opinioni e le opinioni di Cointelegraph.

Marco Streng è il CEO e co-fondatore di Genesis Group e Genesis Mining, una delle più grandi società di mining di criptovalute al mondo. Prima di co-fondare Genesis nel 2013 e diventare un appassionato sostenitore della tecnologia blockchain e delle criptovalute, Marco ha studiato matematica all’Università Ludwig-Maximilian di Monaco.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here