Nonostante un mese senza eventi per Bitcoin (BTC) prezzo, le metriche sulla catena suggeriscono che Bitcoin potrebbe essere pronto per un’imminente corsa al rialzo. Notevolmente, il numero di Bitcoin detenuti negli scambi spot è diminuito dall’inizio dell’anno, secondo i dati delle società di analisi on-chain, CryptoQuant e glassnode.

L’analista di criptovalute Willy Woo ha notato che questo cambiamento di tendenza è estremamente rialzista per Bitcoin in quanto segnala una maggiore domanda per l’asset e l’interesse a tenerlo come riserva di valore. Woo ha twittato:

“Quando le monete sugli scambi spot diminuiscono, è un segno che nuovi acquirenti stanno arrivando per raccogliere monete dai mercati e trasferirle in celle frigorifere HODL, stiamo vedendo nuovi HODLer in questo momento. Molto macro rialzista. “

Riserva di scambio spot Bitcoin. Fonte: CryptoQuant

Mentre un numero decrescente di monete detenute dagli scambi spot può anche indicare un esodo negli scambi di derivati, anche i flussi dal primo al secondo sono diminuiti secondo i dati di CryptoQuant.

BitMEX Bitcoin scorre verso tutti gli scambi. Fonte: CryptoQuant

Il flusso dagli scambi di derivati ​​agli scambi spot e agli hard wallet potrebbe essere esacerbato dal recente Azione legale CFTC e DOJ intrapresa contro BitMEX scambio.

L’attuale accumulo è simile al 2017

La tendenza delle monete detenute dagli scambi spot ha iniziato a cambiare all’inizio del 2020 e dipinge un’immagine familiare per i trader. Il calo ricorda la fase di accumulo della fine del 2016 che a sua volta ha alimentato il mercato rialzista del 2017 che ha visto il prezzo di Bitcoin raggiungere il suo massimo storico di $ 20.089.

Saldo di Bitcoin sugli scambi. Fonte: glassnode

Entrambe le fasi hanno seguito eventi degni di nota come la prospettiva di a Bitcoin ETF guidato dai gemelli Winklevoss nel 2017 e il recente frenesia di acquisto dal gigante della business intelligence MicroStrategy. Secondo Woo, il mercato non è riuscito a reagire a questi indicatori di catena. Lui twittato:

“Questa è una delle poche volte nella mia carriera in Bitcoin in cui i fondamentali (dati on-chain e metriche dai giocatori dell’infrastruttura) sono in modalità luna, ma il mercato non si è svegliato. Saranno entro il 2021. Questa è un’opportunità che non vedevo dalla metà del 2016 “.

Il crollo della DeFi lascia il posto a Bitcoin

Una riserva in esaurimento di BTC sugli scambi è un segno rialzista per Bitcoin da una prospettiva macro. Tuttavia, alcuni suggeriscono che il cambiamento di tendenza potrebbe essere causato dalla crescente popolarità della DeFi e di altri protocolli relativi alla liquidità che hanno creato una domanda di Bitcoin tokenizzato e la liquidità che viene fornita con l’asset.

Ciò dipingerebbe comunque un quadro positivo per Bitcoin poiché mostra che gli utenti preferiscono ricevere interesse per detenere BTC piuttosto che trarne profitto. Mentre ci sono quasi $ 1 miliardo di Bitcoin sulla blockchain di Ethereum attraverso il solo WBTC, la versione tokenizzata di Bitcoin ha iniziato a guadagnare terreno solo alla fine di giugno 2020.

Capitalizzazione di mercato WBTC. Fonte: CoinMarketCap

Inoltre, sembra anche che la crescita della DeFi sia stata stentata. I prezzi dei token sono precipitati e il valore totale bloccato nei protocolli DeFi continua a diminuire in tutto il settore e anche nelle versioni tokenizzate di Bitcoin.

Valore totale bloccato in DeFi. Fonte: Dati sulle risorse digitali

Il corrente riduzione dei partecipanti DeFi interessati ha portato molti analisti a dedurre che è in corso un possibile ciclo di profitti DeFi e altcoin su Bitcoin. Se è così, questo suggerisce che Bitcoin lo sia preparandosi per un’altra corsa al toro, particolarmente man mano che nuovi partecipanti continuano a unirsi alla rete.