La piattaforma di online banking con sede a Londra Cashaa sta progettando di lanciare una neobank (o banca Internet) compatibile con le criptovalute in India.

Kuman Gaurav, il fondatore di Cashaa, ha dichiarato a Cointelegraph che Cashaa India consentirà alle aziende e ai privati ​​indiani di aprire un conto di risparmio con loro e acquistare, archiviare e salvare criptovalute proprio come qualsiasi altro strumento finanziario.

“Per i prestiti, aggiungeremo classi di criptovalute insieme a oro e immobili come garanzia”, ​​ha affermato.

Gaurav ha spiegato la necessità di una banca criptata in India, affermando che la maggior parte delle banche indiane è riluttante a fornire servizi bancari agli utenti criptati. Cashaa India, ha aggiunto, sarebbe la prima banca registrata a consentire depositi e prelievi di criptovalute proprio come lo è oggi per la rupia indiana.

Cashaa ha fornito servizi bancari B2B alla maggior parte delle principali società di criptovaluta indiane. Il lancio della neo bank consentirà alla piattaforma di estendere i propri servizi bancari e crittografici anche ai privati.

Cashaa ha recentemente ricevuto l’autorizzazione dalle autorità di regolamentazione per operare come piattaforma di internet banking cripto-friendly in tutto il Regno Unito, Europa e Stati Uniti. La società mira a iniziare a gestire la piattaforma bancaria con il supporto per l’euro, la sterlina britannica e il dollaro USA entro dicembre di quest’anno.

Gaurav ha affermato che Cashaa inizierà inizialmente a fornire i suoi servizi bancari alle cooperative indiane e lancerà i suoi servizi a tutti gli effetti nel prossimo anno. Il focus dell’azienda è sui “tre stati chiave” in India, da dove prevede di espandersi in tutto il paese.

Riflettendo sulle normative in India, Gaurav ha affermato che le normative fintech nel paese sono ancora in evoluzione. Ha detto che è per questo truffe finanziarie l’utilizzo di password monouso e tecniche di phishing è così difficile da limitare.

Ha inoltre aggiunto che il governo indiano e le istituzioni finanziarie sono ben consapevoli del potenziale delle criptovalute e non ci sono state indicazioni da parte del governo su un potenziale divieto delle criptovalute. Il rapporti sull’imminente divieto di criptovaluta in India da parte dei media sono state solo storie speculative, ha sottolineato, aggiungendo che le normative molto probabilmente non saranno un ostacolo per Cashaa India nell’offrire servizi di crittografia ai propri utenti.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here