Bitcoin (BTC) il gigante dei pagamenti BitPay mira a formare una banca fiduciaria nazionale, sulla base del suo recente deposito presso l’ufficio del controllore della valuta degli Stati Uniti.

“Confermiamo che BitPay ha presentato una domanda all’Ufficio del Comptroller of the Currency (OCC) degli Stati Uniti per istituire BitPay National Trust Bank”, ha detto a Cointelegraph Eden Doniger, consigliere generale e chief compliance officer di BitPay. “Una banca fiduciaria nazionale è una banca nazionale a scopo limitato che si impegna in attività fiduciarie”.

Un rappresentante dell’OCC ha detto a Cointelegraph che l’ufficio ha ricevuto la richiesta di BitPay il 7 dicembre. Con le sue operazioni limitate, una banca fiduciaria nazionale, ad esempio, non ha bisogno di acquistare l’assicurazione FDIC richiesta dalla maggior parte delle banche.

Sotto la guida dell’ex dirigente di Coinbase Brian Brooks, approvato dall’OCC custodia degli asset digitali da parte di banche federate la scorsa estate. Dopo la nuova regolamentazione, lo scambio di risorse digitali Kraken ha ricevuto l’approvazione per creare una banca cripto-nativa a settembre.

La chiarezza crittografica dell’OCC è arrivata dopo più di 10 anni di acque generalmente torbide, inclusi una serie di casi di alto profilo in cui le banche hanno escluso i servizi dalle società crittografiche. Di conseguenza, Brooks è stato salutato come una benedizione per l’industria.

Tuttavia, Brooks non ha mai ricevuto la conferma del Senato per la sua posizione e solo di recente ha ricevuto una nomina dal presidente Trump. Dato l’imminente cambio di amministrazione e pochi motivi per credere che Biden come presidente avrebbe rinominato Brooks, l’industria delle criptovalute sta aspettando con il fiato sospeso per vedere se il Senato pianifica le sue audizioni di conferma nelle prossime settimane. L’OCC di solito imposta una sequenza temporale di 120 giorni per rispondere ad applicazioni come BitPay, periodo in cui l’ufficio potrebbe operare sotto una leadership completamente diversa.

“L’OCC è in prima linea nella regolamentazione del governo del settore delle criptovalute”, ha detto Doniger, aggiungendo:

“Le nostre operazioni come banca fiduciaria nazionale saranno soggette a severi requisiti di sicurezza e solidità che forniranno ai nostri clienti garanzie che i nostri servizi rimangano i migliori della categoria e ci consentiranno di essere soggetti a un quadro normativo uniforme”.