Prospettive sui prezzi dell’euro, EUR / USD, EUR / JPY, BCE, inflazione – Punti di discussione:

  • I mercati azionari asiatici hanno continuato a guadagnare terreno grazie alle notizie positive sui vaccini.
  • Un ulteriore allentamento monetario da parte della BCE a dicembre potrebbe pesare sul Euro.
  • EUR / USD rally a corto di vapore.
  • EUR / JPY guardando un pullback verso la media mobile a 200 giorni.

Riepilogo Asia-Pacifico

I mercati azionari hanno continuato a salire più in alto durante il commercio Asia-Pacifico, con gli investitori che hanno continuato a ruotare in quei settori più colpiti dalla pandemia di coronavirus sulla scia di notizie positive sui vaccini.

Il vaccino per lo sviluppo di Moderna – che utilizza la stessa tecnologia di mRNA del vaccino Pfizer – ha dimostrato di essere efficace al 94,5% nel proteggere i soggetti dal nuovo coronavirus.

L’Australia ASX 200 l’indice è aumentato dello 0,21% rispetto a quello del Giappone Nikkei 225 è aumentato dello 0,42%, mentre S&P 500 i futures sono scesi leggermente al ribasso.

Nei mercati valutari, il paradiso associato Dollaro Americano e Yen Giapponese tenuto relativamente stabile mentre il ciclico sensibile AUD, NZD, NOK e CAD scivolò più in basso.

Guardando al futuro, i dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per il mese di ottobre potrebbero rivelarsi in movimento di mercato insieme ai discorsi del presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde e di diversi membri della Federal Reserve.

Grafico di reazione del mercato creato utilizzando TradingView

La BCE accomodante pesa sull’euro

L’euro rischia di perdere terreno nei confronti delle sue controparti associate ai porti nel breve termine, poiché diversi membri della Banca centrale europea segnalano la fornitura di ulteriori stimoli monetari a dicembre.

“Alla luce della seconda ondata di infezioni da Covid-19 e dei rinnovati blocchi”, il membro del consiglio di amministrazione Isabel Schnabel ha sottolineato la necessità di “ulteriore sostegno alla politica monetaria per salvaguardare condizioni finanziarie favorevoli e sostenere l’attività economica a fronte di un peggioramento delle prospettive di crescita”.

Ciò ha fatto eco ai commenti del presidente della BCE Christine Lagarde, che in precedenza aveva affermato che lo farà la banca centrale ricalibrare le sue varie misure di sostegno a dicembre dopo aver valutato “il successo delle nuove misure di blocco nel contenimento del virus”.

Previsione EUR

Previsione EUR

Consigliato da Daniel Moss

Ottieni la tua previsione gratuita per l’EUR

Lagarde ha aggiunto che “mentre tutte le opzioni sono sul tavolo”, il PEPP (Pandemic Emergency Purchase Programme) e le TLTRO (operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine) “rimangono gli strumenti principali per l’adeguamento della nostra politica monetaria”.

Tuttavia, c’è una possibilità minuscola che la banca centrale possa considerare di abbassare ulteriormente i tassi di interesse, dopo che il membro del Consiglio direttivo Klaas Knot ha affermato che “non vorremmo escludere alcuna misura entro dicembre”, interrogato in merito in una recente intervista .

Sebbene ciò sembri relativamente improbabile, il rifiuto di Klaas di escludere ulteriori tagli dei tassi potrebbe pesare sull’euro nei prossimi giorni se i prossimi dati fondamentali supereranno significativamente le aspettative.

Pertanto, i dati sull’inflazione della zona euro per ottobre saranno attentamente osservati dagli investitori, con dati deludenti sulla crescita dei prezzi al consumo che probabilmente intensificheranno le scommesse allentando e limitando il rialzo dell’euro contro il paradiso associato Dollaro statunitense e JPY.

EUR / USD, EUR / JPY potrebbero scivolare più in basso in vista dei dati sull'inflazione dell'area euro

Calendario economico DailyFX

Grafico giornaliero EUR / JPY – confinato nel canale discendente

EUR / USD, EUR / JPY potrebbero scivolare più in basso in vista dei dati sull'inflazione dell'area euro

Grafico giornaliero EUR / JPY creato utilizzando TradingView

I tassi EUR / JPY potrebbero continuare a scivolare al ribasso dopo non aver violato la resistenza confluente al trend ribassista del Canale discendente e al massimo di ottobre (125,08).

Una chiusura giornaliera al di sotto della media mobile a 50 giorni che definisce il trend (123,66) sembra preparare il terreno per un pullback verso il supporto chiave al 38,2% di Fibonacci (122,23).

Spingere attraverso ciò probabilmente apre la porta al prezzo per sondare il supporto al 50% di Fibonacci (120,74).

In alternativa, una chiusura giornaliera sopra il livello di 124,50 invaliderebbe il modello di prezzo ribassista e aprirà un percorso per EUR / JPY per sondare il livello di 126 psicologicamente imponente e il massimo di aprile 2019 (126,79).

Grafico a 4 ore EUR / JPY – Bull Flag in gioco

EUR / USD, EUR / JPY potrebbero scivolare più in basso in vista dei dati sull'inflazione dell'area euro

Grafico a 4 ore EUR / JPY creato utilizzando TradingView

Lo zoom in un grafico a 4 ore, tuttavia, suggerisce che EUR / JPY potrebbe prepararsi per una spinta estesa sul lato superiore.

I prezzi sembrano ritagliarsi un pattern Bull Flag, dopo essersi ritirati dal massimo mensile (125,13) e mantenersi sopra il supporto al 50% di Fibonacci (123,68).

Il superamento del livello di 124,20 convaliderebbe probabilmente il modello di continuazione rialzista e potrebbe generare un’impennata del 2% rispetto ai livelli attuali per soddisfare la mossa misurata (126,50).

D’altra parte, un break and hold sotto il 50% di Fibonacci (123,67) potrebbe preparare il terreno per un pullback verso il massimo del 5 novembre (123,18).



dei clienti lo sono netto lungo.



dei clienti lo sono corto netto.

Cambiare in

Longs

Pantaloncini

CIAO

Quotidiano 18% 13% 15%
settimanalmente 20% 25% 23%

Grafico giornaliero EUR / USD – Lotta alla resistenza chiave

EUR / USD, EUR / JPY potrebbero scivolare più in basso in vista dei dati sull'inflazione dell'area euro

Grafico giornaliero EUR / USD creato utilizzando TradingView

I tassi EUR / USD guardano anche al rischio di un pullback a breve termine poiché gli acquirenti lottano per violare il range di resistenza a 1,1880 – 1,1900.

Con le pendenze di tutte e quattro le medie mobili in particolare plateau e l’RSI che non riesce a tagliare sopra i 60, il percorso di minor resistenza sembra favorire il ribasso.

Spingersi al di sotto del livello di 1,1800 potrebbe neutralizzare la pressione di acquisto e generare un pullback verso il minimo di agosto (1,1696), se i venditori riuscissero a superare il supporto a 50 DMA (1,1764).

Al contrario, una chiusura giornaliera sopra il massimo del 9 novembre (1,1920) segnalerebbe probabilmente la continuazione del trend rialzista primario e metterebbe a fuoco il livello di 1,20.

Grafico a 4 ore EUR / USD – La divergenza RSI suggerisce un pullback

EUR / USD, EUR / JPY potrebbero scivolare più in basso in vista dei dati sull'inflazione dell'area euro

Grafico a 4 ore EUR / USD creato utilizzando TradingView

Saltare in un’azione sui prezzi a più breve termine rafforza l’outlook ribassista rappresentato nel periodo di tempo giornaliero.

La divergenza ribassista dell’RSI, mentre il prezzo combatte con la resistenza chiave al massimo del 16 novembre (1,1869), suggerisce che un pullback verso la 21 MA (1,1832) potrebbe essere sulle carte.

Una violazione che comporterebbe probabilmente un supporto di tendenza rialzista sfidante per i prezzi che si estende dal minimo mensile, con una significativa interruzione al di sotto che traccia un percorso per testare la 200 MA (1,17800).

In alternativa, spingere sopra 1,1870 potrebbe ispirare un nuovo test del massimo mensile (1,1920) e aprire la porta alla EUR / USD per sfidare la resistenza al massimo annuale (1 ° 2011).



dei clienti lo sono netto lungo.



dei clienti lo sono corto netto.

Cambiare in

Longs

Pantaloncini

CIAO

Quotidiano -4% 9% 4%
settimanalmente 26% 8% 13%

– Scritto da Daniel Moss, analista per DailyFX

Seguimi su Twitter @DanielGMoss





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here