Ethereum 2.0 Fase 0 è stato ufficializzato per il lancio intorno al 1 dicembre. Il contratto di deposito è attivo e può raccogliere i fondi necessari per attivare lo staking.

Un aggiornamento della Ethereum Foundation rilasciato mercoledì spiega come dovrebbe avvenire il processo di genesi.

I potenziali stakers potranno ora depositare i loro 32 Ether (ETH) versa il contratto tramite il launchpad dedicato e preparati per il lancio.

Il contrarre deve raccogliere 16384 depositi di 32 ETH ciascuno, un totale di 524.288 ETH o circa $ 200 milioni, per procedere con il lancio.

La somma richiesta deve essere raccolta almeno sette giorni prima della data di lancio prevista per il 1 dicembre. In caso contrario, il lancio viene posticipato a sette giorni dopo il raggiungimento della soglia.

L’annuncio segna la prima volta che viene fissata una data chiara per il lancio di Ethereum 2.0, dopo molti anni di anticipazioni e ritardi.

La comunità ha segnalato la sua disponibilità, ma potrebbero esserci ancora potenziali problemi nei clienti. L’affidabilità del testnet Medalla ha vacillato nei giorni scorsi, spesso non riuscendo a finalizzare a causa di problemi di partecipazione. Mentre molti credono che ciò sia dovuto alla mancanza di incentivi allo staking, alcuni problemi nel software lo erano segnalato anche. Tuttavia, il team considera la maggior parte dei client software “pronti per il lancio della mainnet”.

La fine di un viaggio segna anche l’inizio di un altro: il lancio della Fase 0 lo farà non influisce direttamente sulla blockchain di Ethereum esistente, che continuerà a funzionare come prima con il mining di proof-of-work.

Le transizioni di Fase 1 e Fase 2, previste nei prossimi anni, ad un certo punto spostare l’infrastruttura e lo stato di Ethereum esistenti al nuovo consenso basato sullo staking.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here