L’attesissimo aggiornamento di sicurezza e scalabilità alla rete Ethereum lanciato come previsto il 1 ° dicembre, segnando un’enorme pietra miliare per la comunità di Ethereum. In superficie, Eth2 Beacon Chain contribuirà a garantire un aumento della scalabilità e della capacità attraverso la rete Ethereum. Tuttavia, il lancio iniziale della Beacon Chain significa molto più dei vantaggi di rete promessi e potrebbe potenzialmente guidare ulteriormente l’adozione della blockchain aziendale.

Corey Petty, chief security lead di Status – un collettivo distribuito a livello globale che lavora per costruire prodotti, strumenti e infrastrutture per i clienti Eth2 – ha dichiarato a Cointelegraph che la Fase 0 del lancio della Beacon Chain rappresenta una pietra miliare significativa perché molti elementi fondamentali come il networking e verrà ora rilasciato un consenso proof-of-stake:

“Beacon Chain è un requisito fondamentale per le ultime fasi di Eth2 e dovrebbe essere testato isolatamente. Ci aspettiamo che le altre fasi vengano implementate più rapidamente in seguito, mentre l’implementazione graduale e graduale ci consente di “avviare gradualmente” la rete “.

Vantaggi del consenso Proof of Stake

Sebbene la rete Ethereum 2.0 sia stata lanciata e sia attualmente in fase di test isolatamente, c’è molto da dire sull’avvento di una rete affidabile proof-of-stake, o PoS, che Eth2 spera di dimostrare.

Secondo Petty, l’attivazione di fase 0 di Ethereum 2.0 mostra che una soglia significativa di Ether (ETH) erano abbastanza fiduciosi da puntare 32 ETH ciascuno, per un valore complessivo di circa $ 332 milioni. Non è possibile accedere a questi fondi fino al completamento della Fase 2, che Petty ha notato dovrebbe essere tra il 2021 e il 2022. Petty ha inoltre affermato che la disponibilità dei possessori di Ether a partecipare alla Fase 0 mostra che ritengono che il lato positivo di Eth2 sia maggiore del lato negativo di perdere circa $ 19.000 .

Le promesse di Eth2 avrebbero infine consentito alla rete di superare il suo dilemma di sacrificare la sicurezza per il decentramento o la scalabilità, come è stato il caso di Ethereum sin dalla sua creazione nel 2015. La rete in precedenza si basava su un meccanismo di consenso proof-of-work che lo ha reso vulnerabile a possibili attacchi del 51%, per cui un gruppo dannoso di minatori può apportare modifiche alla rete se controlla la maggior parte della potenza di calcolo. Un recente Attacco del 51% al protocollo Ethereum Classic ha portato a $ 5,6 milioni di dollari ECCETERA essendo doppiamente speso.

Ben Edgington, lead product owner di ConsenSys, che ha lavorato allo sviluppo di Eth2 sin dal primo giorno, ha confermato a Cointelegraph che Ethereum ha lavorato per un meccanismo di consenso PoS sin dai suoi primi giorni. Secondo Edgington, la Beacon Chain è in fase di sviluppo da due anni, sottolineando che questo è il livello di coordinamento destinato a mantenere la rete Ethereum sicura e organizzata.

In quanto tale, Edgington ha spiegato che un consenso PoS è più sicuro di un consenso PoW perché un attacco alla catena comporterà la rimozione della posta dagli staker della rete. “Ora possiamo mettere un costo prezioso per attaccare la catena”, ha detto. Facendo eco a Edgington, Petty ha osservato che la sicurezza si ottiene partecipando attivamente all’algoritmo di consenso. Ha osservato che una volta che più dispositivi possono essere eseguiti sulla nuova rete, l’ecosistema di Ethereum diventerà più sicuro, decentralizzato e scalabile.

Abilitazione delle applicazioni aziendali

Con un meccanismo di consenso PoS in atto, è degno di nota il fatto che Ethereum 2.0 consentirà alle applicazioni di livello aziendale di funzionare su una rete decentralizzata. Questo importante sviluppo fornisce un’alternativa ad altre importanti applicazioni aziendali che utilizzano reti private e autorizzate come la blockchain di IBM, che è alimentata da Hyperledger Fabric.

Oltre a una rete più affidabile e affidabile, Petty ha spiegato che Eth2 consentirà un throughput transazionale sicuro che “più che quadruplica la capacità centralizzata di Visa di 24.000 transazioni al secondo”. Questo dovrebbe essere il caso grazie a utilizzo di rollup.

Secondo Edgington, i rollup sono simili allo sharding nel senso che la soluzione fornisce scalabilità. Ha spiegato che i rollup consentono di eliminare alcune transazioni dalla catena, lasciando solo un numero sufficiente di transazioni sulla catena per garantire l’assenza di fiducia. “Deve esserci qualcosa in catena per dimostrare che gli operatori di terze parti sono onesti. Ciò consente un throughput elevato garantendo la sicurezza della rete “, ha affermato.

In particolare, Petty ha condiviso che Eth2 sarà in grado di scalare circa 100.000 transazioni al secondo. Inoltre, la rete fornirà sicurezza, decentralizzazione e minori tariffe del gas. Di conseguenza, più aziende si affolleranno alla rete Ethereum, secondo Petty, che ha aggiunto:

“Eth2 lavorerà per risolvere il trilemma che ha tenuto le aziende alla periferia dell’ecosistema Ethereum e aprire ulteriormente le porte affinché possano eseguire applicazioni decentralizzate (dApp) in modo sicuro ed efficiente su larga scala”.

Ad esempio, Ethereum è stato un file componente importante del protocollo di riferimento, che è essere sfruttato da Coke One North America, o CONA, per le transazioni della catena di fornitura tra organizzazioni. Il protocollo Baseline funziona bene con macchine a stati resistenti alle manomissioni come la mainnet di Ethereum.

John Wolpert, presidente del comitato tecnico direttivo per Baseline Protocol, ha detto a Cointelegraph che Eth2 alla fine assicurerà che la rete Ethereum non rallenti sotto carico. “La rete non rallenterà al punto in cui un flusso di lavoro business-to-business deve interrompersi e attendere troppo tempo per la conferma on-chain di un dato passo di lavoro”, ha spiegato.

Le imprese non ne trarranno vantaggio immediatamente

Wolpert ha inoltre sottolineato che la Eth2 Beacon Chain non avrà un effetto immediato delle tecniche di baselining, osservando che c’è abbastanza spazio per i progetti attualmente in lavorazione sull’attuale rete pubblica. Nel frattempo, Wolpert ha spiegato che l’implementazione di successo della Beacon Chain dovrebbe dare alle aziende la certezza che Ethereum è una mainnet affidabile per gestire le prove di base.

John Whelan, amministratore delegato di Santander Bank e presidente di Enterprise Ethereum Alliance, ha inoltre dichiarato a Cointelegraph che le aziende inizieranno a vedere i vantaggi di Eth2 in termini di scalabilità, privacy e autentica finalità di insediamento.

Tuttavia, Whelan ha anche affermato che il lancio della Beacon Chain non significa che stia eseguendo contratti intelligenti. “Abbiamo ancora bisogno delle altre fasi di Eth2 per realizzare il suo potenziale in termini di scalabilità e riduzione dei costi. Tuttavia, Eth 2.0 è reale. Non è vaporware “, ha detto.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here