Le banche centrali di due delle più potenti economie del Medio Oriente hanno pubblicato oggi un rapporto su un progetto di valuta digitale (CBDC) congiunto della banca centrale della durata di un anno – ei risultati parlano in modo brillante della tecnologia blockchain.

Annunciato per la prima volta nel gennaio 2019, Il progetto Aber è stato uno sforzo congiunto tra gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita per stabilire una “prova di concetto” progettata per “contribuire al corpo di conoscenza nelle tecnologie CBDC e DLT”.

Lo sforzo combinato di due banche centrali in uno studio di questo tipo è tra i primi nel suo genere. A tal fine, il rapporto rileva che la scelta del nome in “Aber” parlava della missione principale del progetto:

“Il nome Aber è stato scelto perché, come la parola araba, per“ attraversare i confini ”, cattura sia la natura transfrontaliera del progetto sia la nostra speranza che possa oltrepassare i confini anche in termini di utilizzo della tecnologia. “

Suddiviso in tre fasi distinte che hanno progressivamente ampliato la portata del processo a sei diverse banche commerciali, il rapporto rileva che il progetto ha utilizzato una valuta digitale supportata da denaro reale al fine di forzare una “maggiore considerazione” delle questioni relative alla sicurezza e ai sistemi di pagamento esistenti.

Il rapporto conclude che una CBDC a doppia emissione era “non solo tecnicamente fattibile” per i pagamenti transfrontalieri, ma che le CBDC presentano “un miglioramento significativo rispetto ai sistemi di pagamento centralizzati in termini di resilienza architettonica”.

Alla fine, il progetto Aber ha eliminato tutti gli ostacoli: “I requisiti chiave […] sono stati tutti soddisfatti, compresi i requisiti complessi sulla privacy e il decentramento, nonché i requisiti relativi alla mitigazione dei rischi economici, come la visibilità dell’offerta di moneta da parte della banca centrale e la tracciabilità della valuta emessa “.

Il rapporto raccomanda una serie di passi successivi per la ricerca e la politica, tra cui l’adozione della DLT per migliorare la sicurezza dei sistemi esistenti, “l’offerta di binari di pagamento basati su DLT” e l’ampliamento della portata delle future sperimentazioni del così come il regolamento di altre attività, come le obbligazioni.

Sebbene nessuna abbia avuto tanto vento contrario come il Progetto Aber, negli ultimi mesi anche altre banche centrali si sono mosse per studiare la fattibilità delle CBDC. Più recentemente, La Cina ha recentemente rilasciato una guida normativa che legittima uno yuan digitale, Il Regno Unito allo stesso modo ha avviato l’elaborazione di regolamenti e la proposta di ricerche in un possibile CBDC, e il ministro dell’economia brasiliano lo ha definitivamente dichiarato la superpotenza sudamericana avrà un CBDC.