Recentemente ho saputo di un interessante articolo di Cointelegraph che spiega come gli investitori potrebbero guadagnare il 41% APY sui loro Bitcoin senza convertirlo in renBTC o WBTC.

Nell’articolo, lo scrittore ha presentato un caso dettagliato per generare rendimento su Bitcoin (BTC) partecipazioni investendo nei mercati delle opzioni invece che nelle app di finanza decentralizzata (DeFi).

Sebbene siamo sostenitori di questa esatta strategia, alcune delle spiegazioni contenute nell’articolo sono più confuse che utili, quindi voglio aggiungere un po ‘di chiarezza al modo migliore per eseguire questa strategia.

Come funzionano le chiamate coperte?

Nell’articolo, l’autore descrive una strategia di chiamata coperta come consistente nel “detenere BTC simultaneamente e vendere la dimensione equivalente in opzioni call”.

Quando vendi le chiamate a fronte del tuo BTC lungo, ricevi il premio di chiamata, che è il prezzo che l’acquirente paga per l’opzione di acquistare BTC al prezzo di esercizio specificato nel contratto di opzione call. I rendimenti su una strategia di chiamata coperta, quindi, dipendono dal premio che puoi generare.

I premi delle opzioni sono cose difficili da capire e vale la pena menzionarlo Myron Scholes e Robert Merton hanno vinto un premio Nobel nel 1997 per aver trovato un modo affidabile per valutarli. Ma generalmente, il premio aumenta quando la durata del contratto è più lunga, quando la differenza tra il prezzo attuale e il prezzo di esercizio è minore e quando la volatilità di BTC è maggiore.

Immagine

Rapporto tra il premio di chiamata e la durata del contratto e la differenza tra il prezzo di oggi e lo strike.  Fonte: Ryan Anderson
Rapporto tra il premio di chiamata e la durata del contratto e la differenza tra il prezzo di oggi e lo strike. Fonte: Ryan Anderson

Come mostrato sopra, le strategie di covered call più redditizie saranno quelle che hanno una durata del contratto superiore a un anno, prezzi di esercizio pari (o inferiori) al prezzo di oggi e vengono create quando la volatilità BTC è più alta.

Al momento della redazione, un’opzione call che scade nel giugno del 2021 e viene colpita a $ 10.000 BTC offre un premio annualizzato del 34,66%. Questo anche dopo aver considerato la volatilità di BTC è piuttosto bassa in questi giorni rispetto agli storici.

Volatilità di BTC dalla primavera del 2019. Fonte: Skew.com

Volatilità di BTC dalla primavera del 2019. Fonte: Skew.com

Tuttavia, è importante riconoscere i rischi associati alle diverse strategie di chiamata coperta.

Un modo semplice per visualizzare l’esposizione che ottieni quando fai trading di opzioni è guardare i profitti e le perdite sulla tua posizione rispetto a dove finisce il prezzo BTC il giorno in cui scade il contratto.

Grafici P&L per azioni lunghe e posizioni call lunghe.  Fonte: Investopedia

Grafici P&L per azioni lunghe e posizioni call lunghe. Fonte: Investopedia

In confronto al solo essere long su un titolo, essere long su una call è diverso perché il tuo lato negativo è limitato. Perdi sempre e solo il premio pagato per la chiamata, ma quando il prezzo dell’asset è superiore al tuo strike, guadagni.

Una covered call è una posizione ottenuta andando long su un asset e short su un’opzione call su quell’asset, quindi il profitto e la perdita combinati assomigliano al seguente.

Grafico P&L per una chiamata coperta.  Fonte: Investopedia

Grafico P&L per una chiamata coperta. Fonte: Investopedia

L’esposizione si presenta come un’esposizione di attività lunga, con un limite inferiore, fino al prezzo di esercizio dell’opzione.

Quando il prezzo dell’asset è superiore al prezzo di esercizio alla scadenza, la call viene esercitata e tu vendi il tuo asset all’acquirente.

Poiché l’investitore ha posseduto l’asset per tutto il tempo, questa non è una perdita in termini di profitti e perdite, quindi l’esposizione al rialzo è semplicemente limitata.

Il problema con la proposta precedente

Ecco dove abbiamo riscontrato alcuni problemi con l’inquadratura dell’articolo su come scambiare le opzioni. L’autore suggerisce che rispetto ai rendimenti basati sulla DeFi:

“Negoziando opzioni BTC presso Chicago Mercantile Exchange (CME), Deribit o OKEx, un investitore può comodamente ottenere rendimenti del 40% o superiori.”

Ma quando sopra abbiamo esaminato essenzialmente la chiamata coperta nel migliore dei casi, abbiamo scoperto che il suo premio annualizzato ha raggiunto il 34,66%. Allora qual è la differenza?

L’autore ha basato la cifra del 40% su un contratto di chiamata in scadenza alla fine di novembre 2020 con uno sciopero a $ 9.500. Questo prezzo di esercizio è inferiore al prezzo di oggi per BTC, che è di circa $ 10,750 per BTC. Secondo l’autore:

“Come accennato in precedenza, la covered call potrebbe presentare delle perdite se il prezzo di BTC alla scadenza è inferiore al livello di soglia della strategia … Qualsiasi livello inferiore a $ 8.960 si tradurrà in una perdita, ma questo è del 16,6% al di sotto dell’attuale prezzo di $ 10.750 Bitcoin.”

Questo, sfortunatamente, è un modo fondamentalmente sbagliato di pensare alle chiamate coperte. Se un investitore vende un’opzione call con un prezzo di esercizio inferiore al prezzo odierno (o al prezzo che l’investitore si aspetta che l’asset detenga il giorno della scadenza), deve essere pronto a vendere il vostro bene a quel prezzo di esercizio inferiore.

In altre parole, se uno detiene 1 BTC oggi, quando il prezzo è di $ 10.750, e poi vende una chiamata contro di esso a una scadenza di $ 9.000 oggi, la persona fortunata dall’altra parte ottiene $ 1.750 gratis quando acquista il BTC dal investitore a $ 9.000.

L’autore offre un’altra serie di avvertimenti da considerare, questa volta a $ 8.000 e $ 9.000, ma lo stesso errore viene commesso quando si descrivono i profitti e le perdite.

Nell’articolo l’autore dice:

“Un rendimento APY del 25% può essere ottenuto vendendo 0,5 BTC $ 8K e 0,5 BTC $ 9K opzioni call di novembre. Riducendo i rendimenti attesi, alla scadenza del 27 novembre si affronteranno solo esiti negativi inferiori a $ 8.370, il 22% al di sotto dell’attuale prezzo spot “.

Questo è di nuovo sbagliato. Accettare di vendere a $ 8.000 quando BTC viene scambiato a $ 10.750, a meno che tu non abbia la reale convinzione che il prezzo alla scadenza sarà inferiore a $ 8.000 / BTC, è un risultato negativo!

In base alla nostra esperienza, quando un investitore entra in una posizione call coperta, riteniamo che massimizzi il rendimento atteso lasciando un po ‘di spazio per la performance al rialzo in BTC.

Ecco perché preferiamo vendere circa il 20% in più rispetto al prezzo attuale. Ciò che è altrettanto importante, tuttavia, è la durata del contratto di opzione.

Conosci le tue “opzioni” quando fai trading di opzioni!

Il trading di opzioni su base inferiore al mese introduce alcuni rischi aggiuntivi dovuti alla liquidità. In generale, i contratti più liquidi sono le scadenze mensili, un modello che vale sia nei mercati crittografici che nei mercati tradizionali, come azioni, materie prime e valuta estera.

L’autore aveva fissato la scadenza della sua chiamata alla fine di novembre, che è un contratto di due mesi. Va bene dal punto di vista della liquidità, ma quella lunghezza non massimizza il premio generato come un contratto a lunga scadenza non minimizzerebbe il rischio dalla durata del contratto come farebbe un contratto di un mese.

Opzioni BTC OI per scadenza.  Fonte: Skew.com

Opzioni BTC OI per scadenza. Fonte: Skew.com

Per questo motivo, preferiamo una strategia che preveda il trading di opzioni di un mese. Il principale vantaggio del trading mensile delle chiamate coperte è che gli investitori ripristinano il loro prezzo di esercizio ogni mese.

La vendita di chiamate del 20% in più rispetto al prezzo di oggi è una proposta più rischiosa se si deve aspettare due mesi o più per reimpostare, ma quando si ripristina ogni mese, i guadagni sono anche limitati al 20% al mese.

Anche BTC, l’asset class di gran lunga più volatile, cresce piuttosto di rado di oltre il 20% al mese. Al contrario, è quasi prevedibile che il prezzo si sposti del 20% su due mesi o più.

Il trading di opzioni è difficile e richiede raffinatezza e lungimiranza da parte degli investitori che cercano di trarne profitto. Mentre altre strategie possono offrire rendimenti principali più elevati a scapito di rischi meno compresi.

Come sempre, gli investitori dovrebbero fare le proprie ricerche prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph. Ogni mossa di investimento e trading comporta dei rischi. Dovresti condurre le tue ricerche quando prendi una decisione.

Ryan Anderson è il responsabile del trading presso Wave Financial Group. Prima di entrare a far parte del Wave Financial Group nel 2019, Ryan è stato ricercatore associato presso Bridgewater Securities e trader presso Goldman Sachs. Ryan ha conseguito il BA presso l’Università della Pennsylvania. Wave fornisce fondi investibili attraverso le loro diverse strategie di investimento applicate alle risorse digitali e ai beni reali tokenizzati. Il gruppo offre anche account gestiti per HNWI e family office che cercano un’esposizione su misura delle risorse digitali, servizi di gestione della tesoreria su misura e capitale di rischio in fase iniziale e consulenza strategica per l’ecosistema delle risorse digitali.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here