Gli indici del mercato azionario ad alto contenuto tecnologico, inclusi il Nasdaq Composite e l’S & P 500, hanno iniziato a riprendersi. Amazon ha registrato alte vendite pandemiche che hanno portato i profitti a triplicarsi e segnalato un aumento del 37% delle entrate. Anche Facebook superato Aspettative di Wall Street, raggiungendo 21,5 miliardi di dollari di entrate nel terzo trimestre.

Sebbene la correlazione tra Bitcoin e azioni statunitensi sia diminuita nelle ultime settimane, la probabilità che il crescente sentimento di rischio sul mercato possa sostenere BTC rimane alta. Come Kevin Svenson, grafico di Kraken’s Cryptowatch, spiegato, la direzione del mercato tra Bitcoin e S&P 500 è “lo stesso 80% delle volte”.

In quanto tale, Svenson accennato quella correlazione probabilmente tornerebbe: “L’unica altra settimana nel 2020 con una mancanza di correlazione è stata in fondo al Crollo pandemico globale quando #Bitcoin ha registrato un rally prima dell’S & P500. Ricorda, la “correlazione” non dovrebbe essere calcolata in base al guadagno o alla perdita%. Stiamo parlando strettamente della direzione del mercato. Tendenza al rialzo o tendenza al ribasso “.

Il mercato azionario degli Stati Uniti è entrato nella stagione degli utili, dopo settimane di stagnazione. Storicamente, la stagione degli utili è stata netta positiva per le azioni, fungendo da catalizzatore a breve termine. Questo potrebbe posizionare Bitcoin (BTC) in una posizione unica perché ha registrato un rally per tutto ottobre, nonostante il crollo delle azioni statunitensi. Se gli asset risk-on iniziano a vedere uno slancio al rialzo, c’è una possibilità che possa influenzare positivamente BTC.

Se Bitcoin inizia di nuovo a mostrare una certa correlazione con l’S & P 500, la stagione degli utili positiva incontrata con una forte performance di Big Tech potrebbe alimentare ulteriormente lo slancio di Bitcoin. Tuttavia, ci sono alcune prove che supportano il contrario.

Bitcoin per rimanere inalterato

Denis Vinokourov, responsabile della ricerca presso l’exchange di criptovalute e broker Bequant, ha dichiarato a Cointelegraph che i guadagni in genere sostengono il mercato azionario statunitense, ma l’ultima stagione degli utili potrebbe avere un piccolo effetto sul sentimento generale del mercato. Ha affermato che le elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre sono diventate un fattore macro più importante, che potrebbe diminuire l’importanza dei guadagni, aggiungendo:

“I mercati sono ora a metà del terzo trimestre e nonostante il rallentamento globale sulla scia della pandemia covid-19, finora l’85% delle aziende ha superato le aspettative in media del 19%, che è ben al di sopra della media storica. compreso tra il tre e il cinque percento. Tuttavia, ciò su cui i mercati tendono a concentrarsi non sono solo i dati sugli utili principali, ma anche la guida, che, data la visibilità limitata in mezzo alla suddetta pandemia, è stata piuttosto attenuata “.

Vinokourov ha anche sottolineato che Bitcoin potrebbe ritirarsi a breve termine, sottolineando che se Bitcoin aumentasse a ottobre a causa dell’incertezza intorno alle elezioni, il ciclo post-elettorale potrebbe causare lo scioglimento di BTC. Dal 1 ° ottobre, Bitcoin è passato da $ 10.775 a oltre $ 13.300, raggiungendo un picco di $ 13.859 il 28 ottobre.

È probabile anche una lieve ritirata o una fase di consolidamento a breve termine, dato che i $ 13.875 hanno agito come un’area di resistenza pluriennale dal 2018. Vinokourov ha suggerito che “Se si va dalla narrativa che l’incertezza sulle elezioni negli Stati Uniti era uno dei principali vantaggi driver, quindi, per impostazione predefinita, la risoluzione dovrebbe comportare un rilassamento e quindi qualche svantaggio. “

Guy Hirsch, amministratore delegato della regione degli Stati Uniti presso la piattaforma di trading eToro, ha detto a Cointelegraph che non vede la stagione degli utili che influisce in modo significativo sui Bitcoin. Hirsch ha osservato che il mercato azionario statunitense non avrebbe un impatto importante su BTC:

“Finora, la stagione degli utili è stata netta positiva per i mercati, con un numero significativo di società che ha superato le stime e probabilmente ha limitato il rischio di ribasso totale per una svendita di massa, almeno per il momento. Detto questo, la correlazione tra Bitcoin e le azioni si è in gran parte interrotta nelle ultime settimane e non sono in grado di vedere come i guadagni potrebbero influenzare BTC nel prossimo futuro “.

Un’altra metrica che indica una correlazione in calo tra Bitcoin e azioni statunitensi è il rapporto tra valore di rete e transazioni di Bitcoin, o NVT, il rapporto prezzo. Il prezzo NVT calcola il valore di Bitcoin in base al suo prezzo di mercato e alla quantità di BTC trasferita sulla blockchain su base giornaliera. Anche il prezzo NVT di Bitcoin ha visto un calo della correlazione con l’S & P 500, come l’analista di catena Willy Woo segnalato.

Potrebbe verificarsi un piccolo calo, ma lo slancio è troppo forte

Da quando ha raggiunto un picco di $ 13.859, il prezzo del Bitcoin è diminuito di circa il 4% negli ultimi tre giorni. Il il calo ha coinciso con un calo degli afflussi di stablecoin, che indica una minore domanda dell’acquirente. Nello stesso periodo, gli afflussi di borsa sono aumentati, dimostrando l’intenzione di vendere da parte di investitori al dettaglio e investitori individuali potenzialmente ad alto patrimonio netto.

Tuttavia, Hirsch ha sottolineato che non crede che sia probabile un calo a $ 12.000, poiché lo “slancio al rialzo” di Bitcoin è semplicemente troppo forte, con i fondamentali che lo sostengono. Bitcoin ha visto oscillazioni di prezzo inaspettate in passato, specialmente durante i mercati rialzisti. I volumi, l’interesse aperto e l’attività di trading complessiva aumentano, aumentando la probabilità di picchi di volatilità a breve termine. Tuttavia, Hirsch ha affermato che l’attuale tendenza al rialzo del Bitcoin è diversa dai cicli passati.

Nell’ultimo mese, PayPal ha integrato l’acquisto e la vendita di criptovaluta. Quello è stato seguito da JPMorgan Chase confronto di Bitcoin con l’oroe Avanti, una banca incentrata sugli asset digitali, ricevere una carta bancaria. Data la crescente adozione istituzionale di Bitcoin, l’elevato tasso di hash di rete e il crescente valore delle transazioni giornaliere sulla blockchain di Bitcoin, Hirsch ha suggerito che un importante ritiro è improbabile nel breve termine, poiché “Questo rally è diverso dal 2017 ICO run up”, aggiungendo:

“Se COVID dovesse continuare a crescere e lo stimolo vacillare sulla scia di una contestata elezione negli Stati Uniti, avrebbe senso che l’adozione di Bitcoin continuasse ad aumentare (quindi, facendo salire i prezzi) rispetto a BTC che viene venduto”.

Tecnicamente, i grafici temporali più elevati di Bitcoin mostrano anche un sentimento di mercato neutrale a breve termine. Il grafico giornaliero mostra che BTC si è attestato al di sopra della media mobile di 10 giorni a breve termine, nonostante il ritiro da $ 13.876. Fintanto che il prezzo di Bitcoin rimane stabile al di sopra dei livelli di supporto chiave di $ 12.700 e $ 13.000, il trend rialzista tecnico complessivo di BTC rimane intatto.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here