Ieri, un’interruzione di rete di quasi sei ore da Solana, una blockchain di livello uno nota per il suo elevato throughput, ha attirato sia il supporto che gli operatori commerciali e gli sviluppatori in tutto lo spazio dei contratti intelligenti.

“Intorno alle 13:46 UTC del 4 dicembre 2020, il cluster Solana Mainnet Beta ha smesso di produrre blocchi allo slot 53.180.900, il che ha impedito la conferma di nuove transazioni”, un post sul blog di aggiornamento dal vivo di Solana segnalato.

L’interruzione è durata circa cinque ore e mezza prima che oltre 200 validatori di rete Solana, che rappresentano oltre l’80% del peso della rete, iniziassero con successo le istruzioni di riavvio della rete e iniziassero a produrre nuovamente blocchi.

“Vorremmo ringraziare l’appassionata e diligente rete globale di validatori che hanno identificato questo problema e si sono coordinati per riavviare la rete”, ha detto il team di Solana.

È imminente un’autopsia sull’interruzione della rete.

Il fondatore e CEO di Solana, Anatoly Yakovenko, lo ha già fatto disse che abbraccia la concorrenza tra i protocolli di livello uno e che può aiutare a generare “eccellenza”. Il token SOL di Solana è salito di oltre il 5% a $ 1,97 su base 24 ore, dopo un calo di ieri in cui il token ha toccato il fondo a $ 1,85.

I critici all’interno della comunità di Ethereum, così come altri concorrenti di livello uno, ieri si sono affrettati a gettare i problemi di Solana su Twitter.

Un osservatore ha notato che le negoziazioni su Serum, l’exchange decentralizzato nativo di Solana costruito dall’exchange centralizzato FTX, avevano elaborato poche transazioni BTC nelle ore successive all’interruzione, il che implica che c’era poca richiesta per i servizi oltre al trading di “bot”:

Da parte sua, Sam Bankman-Fried, CEO di FTX, sembrava prendere la spinta con passo deciso:

Tuttavia, non tutti nello spazio degli smart contract hanno colto l’opportunità di accumulare il travagliato protocollo di livello 1.

Hudson Jameson, ricercatore presso la Fondazione Ethereum, lodato il team di Solana per la loro “reazione rapida e pronta ripresa”, sottolineando che Ethereum ha sperimentato la sua giusta quota di “emergenze di rete”.

Un altro alumni della Ethereum Foundation, Nick Johnson, ha anche sottolineato che con Ethereum 2.0 impantanato nel lungo processo di lancio, sarebbe saggio trattenere il bullismo: