A seguito dell’annuncio di una delusione chiusura di una filiale ugandese in ottobre, Binance – l’exchange di criptovalute più grande del mondo – ha pubblicato ieri un post sul blog in cui indica che un’altra iniziativa, Binance P2P, si sta facendo strada nel secondo continente più popoloso del mondo.

Intitolato “P2P Merchants: Facilitating Freedom of Money in Africa”, il inviare ha evidenziato la crescita del programma di trading peer-to-peer nella regione durante tutto l’anno, in particolare affermando che Binance P2P ha elaborato un totale di $ 280 milioni di valute africane equivalenti da marzo, quando il programma ha introdotto la copertura per la Naira nigeriana (NGN).

Binance afferma inoltre che il programma consente ai commercianti locali in Nigeria, Kenya, Sud Africa, Egitto e Marocco di “guadagnare tra $ 30 e $ 350 al giorno” acquistando e vendendo criptovalute ai loro colleghi con valute legali locali. In un post separato, Binance pubblicizza anche che con Binance P2P, “è facile eseguire la propria operazione di criptazione”.

Questo aggiornamento segue i commenti fatti dal CEO di Binance Changpeng “CZ” Zhao a maggio, dove CZ ha definito l’Africa un “mercato non sfruttato” che presenta sia opportunità significative, sia sfide uniche.

“Consideriamo l’intero mercato africano come un mercato davvero chiave”, ha detto. “Non penso che sia molto facile acquistare criptovalute in Africa in questo momento in generale, quindi vogliamo contribuire a migliorare questa situazione”.

In un’intervista con Cointelegraph a luglio, Amministratore delegato dello scambio con sede in Nigeria Yellow Card Chris Maurice ha offerto un punto di vista diverso da CZ, indicando che la crescita sta procedendo facilmente:

“In termini di criptovaluta e tutto il resto, le cose stanno crescendo molto rapidamente, davvero in tutto il continente, ma in particolare in Nigeria, Sud Africa, Ghana e Kenya”, ha detto Maurice.

Inoltre, i dati indicano che l’utilizzo in Africa è in aumento. La società di ricerca Chainalysis ha pubblicato un rapporto a settembre che lo indica I trasferimenti di criptovaluta di piccolo valore sono aumentati di oltre il 50% nell’anno in tutto il continente.

Questo è uno sviluppo particolarmente promettente, dato il potenziale per le criptovalute migliorare in modo significativo lo scambio e il regolamento transfrontalieri in tutto il continente.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here