Dow Jones lungo sul commercio di reflazione e sulla potenziale spesa per le infrastrutture

L’economia degli Stati Uniti ha goduto di una notevole ripresa un anno dopo l’inizio del coronavirus, portando a previsioni di crescita a caldo e enormi aspettative di utili societari per le aziende che hanno lottato durante la pandemia. Nonostante le elevate misurazioni economiche, la Federal Reserve ha ripetutamente ribadito l’adesione al suo attuale percorso politico. Di conseguenza, il contesto fondamentale più ampio per le azioni statunitensi è incoraggiante.

L’aumento delle aspettative e la politica monetaria espansiva hanno contribuito a spingere le preoccupazioni sull’inflazione e di conseguenza i rendimenti dei Treasury statunitensi sono aumentati. La combinazione ha provocato la debolezza dei titoli che hanno lavorato per trascinare gli indici fuori dai loro livelli pandemici, in particolare le grandi società tecnologiche. Mentre gli investitori evitano i grandi nomi della tecnologia e si rivolgono a azioni di valore, il Dow Jones può continuare a superare il Nasdaq 100 come nella seconda metà del primo trimestre. Inoltre, la potenziale spesa per le infrastrutture sotto l’amministrazione Biden potrebbe alimentare un’altra gamba più in alto per le azioni di tendenza industriale (rispetto al Nasdaq) del Dow.

Si può tuttavia affermare che Dow Jones, Nasdaq 100 e S&P 500 sono collettivamente sopravvalutati. Molti investitori avvertono che la politica monetaria espansiva della Federal Reserve ha portato a valutazioni degli asset gonfiate o pericolose bolle finanziarie. Sebbene la preoccupazione possa essere giustificata, molte delle condizioni sono presenti da mesi, quindi prevedere un mercato ribassista improvviso mentre il Dow si trova a una distanza impressionante dai massimi record è piuttosto presuntuoso secondo me.

Indipendentemente da ciò, il Dow Jones potrebbe essere destinato a sovraperformare in entrambi i casi. Se la tendenza al rialzo dovesse continuare e le azioni statunitensi spingessero più in profondità in un territorio record, un commercio di reflazione sostenuto potrebbe collocare il Dow in un campionato a sé stante. D’altra parte, se le azioni statunitensi incontrano una resistenza più ampia e una significativa avversione al rischio si radica, le metriche di valutazione nel Dow Jones sono molto più ragionevoli di quelle del Nasdaq o persino dell’S & P 500, quindi le perdite potrebbero essere più misurate.

Grafico dei prezzi Dow Jones: intervallo di tempo settimanale (gennaio 2018 – marzo 2021)

Grafico dei prezzi Dow Jones, settimanale, TradingView

Grafico preparato da Peter Hanks, creato con IG

Il panorama tecnico offre anche uno sguardo incoraggiante alla media industriale poiché l’indice rimane al di sopra della tendenza rialzista di marzo e della linea di tendenza ascendente da gennaio 2018. Insieme, i due livelli tecnici cercheranno di mantenere a galla il Dow Jones e di arginare le perdite qualora dovessero verificarsi.

Le migliori opportunità di trading nel 2021

Le migliori opportunità di trading nel 2021

Consigliato da Peter Hanks

Ottieni la tua previsione gratuita sulle migliori opportunità di trading





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here