Bitcoin (BTC) potrebbe presto “sganciarsi” dagli asset tradizionali, afferma lo statistico Willy Woo quando una relazione chiave dell’oro esce da un trend ribassista a lungo termine.

In un twittare il 25 settembre, Woo prevedeva che Bitcoin avrebbe agito come una startup di successo nell’acquisire nuovo interesse e andare per la propria strada.

Woo: ripartizione della correlazione macro Bitcoin per colpire “presto”

L’adozione, ha affermato, seguirà un modello classico della curva a S, più o meno allo stesso modo in cui cresce una startup. Ciò avrebbe la precedenza sugli investitori che cercano una copertura contro altre attività.

“Bitcoin si separerà presto dai mercati tradizionali, ma spinto dalla sua adozione interna della curva a S (pensa alla crescita in stile startup) piuttosto che dai cambiamenti nelle percezioni come strumento di copertura da parte degli investitori tradizionali”, ha scritto Woo.

“I fondamenti dell’adozione da parte degli utenti hanno già superato i massimi storici”.

Come Cointelegraph segnalato, sia il tasso di hash che la difficoltà della rete Bitcoin sono a livelli record, sottolineando la competitività e l’apprezzamento a lungo termine della redditività tra i minatori.

Proprio come Woo ha predetto una fuga dall’attuale dipendenza di Bitcoin da fattori come l’indice di valuta del dollaro USA (DXY), un altro grafico ha evidenziato che il cambiamento potrebbe già essere in atto.

Il rapporto dei prezzi di Bitcoin rispetto all’oro, in una tendenza al ribasso dai massimi storici di BTC / USD a dicembre 2017, è balzato al rialzo quando la coppia ha reclamato $ 12.000 alla fine di luglio.

Un successivo test della linea di tendenza è apparso per confermare il nuovo supporto, con un conseguente rimbalzo al rialzo.

La performance del grafico settimanale negli ultimi tre anni è stata particolarmente apprezzata da Travis Kling, copertura del crypto hedge fund Ikigai.

Grafico storico del rapporto BTC / USD rispetto all'oro che mostra trend al ribasso e breakout

Grafico storico del rapporto BTC / USD rispetto all’oro che mostra trend al ribasso e breakout. Fonte: Travis Kling / Twitter

MicroStrategy considera Bitcoin una valuta “non tossica”

Le parole di Woo nel frattempo arrivano come probabilmente il più grande adottatore di Bitcoin di quest’anno, MicroStrategy, allo stesso modo nega che il suo passaggio a acquistare $ 425 milioni di BTC era una copertura.

In un’intervista con l’host di RT Max Keizer sul suo Rapporto Keizer Giovedì, il CEO Michael Saylor ha spiegato che voleva sinceramente che MicroStrategy adottasse uno “standard Bitcoin”.

“Quello che abbiamo è una guerra alla valuta, e non una guerra per rendere la valuta statunitense più debole dell’euro; la guerra alla valuta è che chiunque detenga valuta viene attaccato ”, ha detto.

“E così ora stiamo iniziando a renderci conto che la valuta è resa tossica dalle politiche … politiche finanziarie delle banche centrali, devi scappare da quella valuta verso qualcosa che non è tossico, e penso che Bitcoin lo sia valuta non tossica. “

Ha notato che lo scambio di contanti con Bitcoin aveva senso anche perché le risorse scarse si stavano gonfiando fino al 25% nel 2020 e al 10% ogni anno in seguito. Sedersi sulle riserve di liquidità, quindi, era simile a un “cubetto di ghiaccio che si sta sciogliendo”.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here