L’exchange di stablecoin decentralizzato Curve Finance ha aggiunto l’euro come opzione di valuta secondaria a seguito della domanda degli utenti.

Come annunciato in un 20 dicembre twittare, Curve ora dispone di un pool di liquidità per il passaggio tra la stablecoin euro Stasis (EURS) e l’euro sintetico (sEUR) sulla piattaforma dei derivati ​​Synthetix.

Attualmente il mercato delle stablecoin è dominato da valute ancorate al dollaro USA, il che significa che gli utenti europei e asiatici spesso non hanno altra scelta che assumere un’esposizione all’USD, che lo desiderino o meno.

Curve spera che il nuovo pool svilupperà i mercati dell’euro sulla piattaforma, misurerà l’interesse per ulteriori opzioni valutarie su Ethereum e, in definitiva, rappresenterà un passo verso l’apertura di Curve sui mercati dei cambi.

È stata approvata una proposta di governance per abilitare i premi di token Curve DAO (CRV) per i fornitori di liquidità nel pool. Tuttavia, ciò non sembra essere stato emanato al momento della stampa.

Il token e il contratto di governance della piattaforma erano distribuito prematuramente da un membro della comunità in agosto. Dopo che gli sviluppatori hanno freneticamente verificato che i contratti ei parametri erano legittimi, è stato deciso di adottare la distribuzione come lancio ufficiale.

Il mese successivo, Curve è stato uno di dieci nuovi membri che si uniscono all’alleanza Global DeFi di Huobi.

Secondo dati recenti di Dune Analytics, Curve è il quarto DEX più grande in volume, con circa il dieci percento della quota di mercato totale. Il il più grande è stato Uniswap con quasi il 60%. Curve è un market maker automatizzato specializzato in swap tra asset simili che non dovrebbero divergere di valore. Molti pool di curve presentano varie iterazioni di stablecoin USD su Ethereum, ma l’exchange supporta anche lo scambio tra diverse versioni di asset wrapping, incluso Bitcoin (BTC).





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here