Con Bitcoin (BTC) il sentiment sui prezzi continua a rimanere rialzista a seguito dell’incertezza causata dalle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, gli investitori istituzionali sembrano essere più interessati a scommettere sui mercati. Nel periodo di sette giorni che termina il 27 ottobre, Grayscale Bitcoin Trust, gestito da Grayscale Investments, ha registrato un afflusso record di 215 milioni di dollari (15.907 BTC), che ha superato tutti i suoi afflussi settimanali visti dall’inizio.

Al ritmo attuale, si stima che la scala di grigi sia sulla buona strada per contenere 500.000 BTC entro la fine del 2020, che rappresenta il 2,7% dell’offerta circolante di Bitcoin. Entro il 2021, potrebbe reggere fino al 5%. Secondo il “Digital Asset Investment Report” di Grayscale per il terzo trimestre, l’investimento settimanale medio nel Bitcoin Trust di Grayscale era in crescita del 40% a $ 55,3 milioni da una media di 12 mesi di $ 39,5 milioni. Inoltre, aziende come MicroStrategy, Square e Stone Ridge hanno acquistato Bitcoin come riserva di tesoreria, il che sta guidando la crescita dei loro ricavi nel 2020.

L’aumento degli investimenti istituzionali in Bitcoin è visto anche nel Chicago Mercantile Exchange. Cointelegraph ha discusso questo aspetto con Tim McCourt, responsabile globale dell’indice azionario e dei prodotti di investimento alternativi presso CME Group, che ha dichiarato a Cointelegraph: “Abbiamo assistito a un aumento dei grandi titolari di interessi aperti (LOIH), che potrebbe essere indicativo di una maggiore partecipazione istituzionale al nostro mercati dei futures bitcoin. “

Secondo CME, LOIH sono entità che detengono più di 25 contratti futures CME Bitcoin, con ogni contratto contenente 5 Bitcoin. Ciò significa che un’entità dovrebbe detenere almeno 125 Bitcoin, ovvero circa $ 1,9 milioni di valore. Prima delle elezioni, il numero di LOIH è cresciuto fino a raggiungere il massimo storico di 102.

Stabilire la tendenza

Poiché i futures su Bitcoin sono indicativi dell’interesse istituzionale per l’asset, McCourt ha ulteriormente elaborato come sono andate le metriche per i futures su Bitcoin fino alla notte delle elezioni negli Stati Uniti: “Volume di scambi notturni di 6.700 contratti futures su Bitcoin CME (33.500 bitcoin equivalenti), 75% più della media nel 2020 fino ad oggi. ” Ha inoltre aggiunto che anche l’open interest è cresciuto del 20%.

Spiegando i fattori che hanno portato a questo aumento dell’interesse istituzionale per Bitcoin, Jay Hao, CEO dell’exchange di criptovalute OKEx, ha detto a Cointelegraph che fattori macroeconomici come una seconda ondata di blocchi legati al coronavirus a livello nazionale avrebbero un impatto inflazionistico: “Questo sta portando a enormi stampa di denaro e c’è una crescente preoccupazione per gli eventuali effetti dannosi che l’inflazione avrà sulle valute legali, in particolare sul dollaro “.

Oltre a questi importanti sviluppi recenti, PayPal ha annunciato che lo sarà lancio di servizi di pagamento crittografico all’inizio del 2021. Anche JPMorgan Chase è diventato rialzista su Bitcoin, dicendo questo l’asset ha un “potenziale rialzo a lungo termine” se compete più da vicino con l’oro come asset alternativo, con i millennial che crescono fino a diventare un aspetto più importante dell’universo degli investitori.

Poiché i fondi di investimento di Grayscale vedono gli investimenti dominati dagli hedge fund, è indicativo del fatto che Bitcoin sta anche diventando uno strumento di copertura, come l’oro, per proteggere gli investitori dall’incertezza del mercato ed è sempre più utilizzato per catturare la diffusione dell’arbitraggio. Hao ha inoltre sottolineato come le prestazioni di Bitcoin abbiano creato una domanda da parte dei clienti verso le società di investimento e gli hedge fund:

“Il bitcoin è già aumentato di oltre il 115% da inizio anno rispetto all’oro a meno del 30% e l’S & P di circa l’8%. Bitcoin offre agli investitori una reale possibilità di realizzare guadagni sui loro soldi piuttosto che su attività prive di rischio come i contanti che stanno riportando un rendimento negativo. Questo è qualcosa che semplicemente non può essere ignorato. “

Vari altri eventi hanno anche causato questo cambiamento di prospettiva da parte delle grandi società. Aziende come Microstrategy, Square e Stone Ridge acquistare Bitcoin come riserva del tesoro aprirà la strada affinché altre aziende seguano l’esempio, soprattutto considerando l’impatto aziendale significativamente positivo che questi investimenti hanno prodotto, come è avvenuto con MicroStrategy e Piazza, diventando la principale forza trainante dietro i loro ricavi. Hao ritiene che “Questo inizierà una tendenza importante mentre continuiamo quest’anno e ci spostiamo nel 2021 che sarà molto rialzista per Bitcoin. Abbiamo anche visto la regolamentazione inclinarsi a favore del bitcoin poiché le banche statunitensi sono ora in grado di custodirlo “.

La corsa al rialzo di Bitcoin potrebbe essere guidata da investitori istituzionali

Considerando i tempi turbolenti derivanti dalla pandemia COVID-19, che ha avuto portato a tassi di disoccupazione crescenti in tutto il mondo, è possibile che gli investitori al dettaglio siano leggermente riluttanti a investire fondi in attività che non hanno familiarità a causa della mancanza di copertura mediatica mainstream della tecnologia blockchain e dei suoi prodotti.

Tuttavia, gli investitori istituzionali sembrano assumere un ruolo guida capitalizzando gli alti rendimenti che la classe di asset digitali ha da offrire. John Todaro, direttore della ricerca presso TradeBlock – una piattaforma di investimento in criptovaluta – è dell’opinione che questa corsa al rialzo sia effettivamente guidata da investitori istituzionali:

“I driver principali di recente sono stati dalle istituzioni. Inoltre, i volumi spot sulle piattaforme istituzionali sono aumentati considerevolmente: LMAX digital, che si concentra principalmente sui block trader istituzionali, ha registrato recentemente il suo più alto volume mensile. Gli investitori al dettaglio sono stati notevolmente assenti durante questa corsa al rialzo. Probabilmente entreranno nello spazio a livelli più alti quando i principali mezzi di comunicazione inizieranno a coprire lo spazio sul serio “.

Ciò è evidente anche nell’open interest e nei volumi medi giornalieri di futures scambiati su CME, la piattaforma spesso utilizzata dagli investitori istituzionali per accedere a questo mercato. L’open interest è cresciuto del 20% a novembre rispetto a ottobre, che a sua volta è stato significativamente superiore all’open interest medio di settembre. Poiché gli investitori istituzionali tendono a negoziare in valori nozionali del dollaro USA più grandi e in grandi blocchi, presumibilmente sono loro che hanno causato l’aumento del prezzo dell’asset sottostante, Bitcoin.

Le innovazioni apportate dagli scambi e dai prodotti DeFi stimolano la redditività

Oltre a supportare la liquidità e la stabilità dei prezzi di Bitcoin, ci sono vari modi in cui uno scambio può ottimizzare le sue offerte per adattarsi meglio agli investitori tradizionali e istituzionali. Poiché molti di questi investitori non si sono mai interessati a Bitcoin come asset class nel loro portafoglio, sembra essenziale che il mercato delle criptovalute si muova nella direzione di fornire prodotti che gli attori istituzionali potrebbero avere familiarità. Todaro ha delineato il motivo per cui questo potrebbe essere un punto di svolta:

“Sempre più investitori istituzionali stanno allocando capitali a Bitcoin. Alcuni di questi fondi potrebbero non avere mandati in atto, o mancare di familiarità con le soluzioni di custodia, per acquistare Bitcoin stesso “.

Inoltre, anche se il clamore intorno alla finanza decentralizzata sembra essersi raffreddato di recente, è molto probabile che l’innovazione ei prodotti visti nel dominio avranno un impatto positivo sulla classe di asset, attirando più investitori interessati attraverso i loro casi d’uso e applicazioni. Hao ha inoltre accennato alla possibilità di collaborazione tra finanza centralizzata e DeFi:

“Per accelerare la crescita dello spazio CeFi e DeFi possono lavorare insieme per offrire prodotti più attraenti e robusti agli utenti per consentire loro di far lavorare i loro soldi per loro in un sistema finanziario alternativo che in realtà porta loro un alto rendimento, a differenza di quello esistente al momento.”

Todaro ha convenuto che il mercato DeFi ha un ruolo importante da svolgere nello sviluppo e nella crescita del mercato istituzionale: “Finché l’industria continua a innovare attraverso la DeFi, lanciando nuovi prodotti, oltre a fornire ampia liquidità per garantire la continuità dell’attività istituzionale, allora dovremmo continuare a salire. “

Anche se l’Office of the Comptroller of the Currency ha chiarito che le banche che operano negli Stati Uniti lo sono autorizzato a fornire servizi di custodia di criptovalute, finora non sembra esserci molto interesse da parte del governo e delle autorità di regolamentazione per creare un quadro chiaro che consentirebbe a un numero ancora maggiore di investitori istituzionali e aziende di indulgere in criptovalute e blockchain.